Fobie strane e curiose

Fobie strane

Fobie strane e curiose, si fa a gara a raccontarle, a volte, altre volte le si nasconde e le si maschera per paura di essere presi in giro. Ce ne sono di ogni tipo, anche le più incredibili a leggersi. In un primo momento può scappare un sorriso, perché le fobie strane sembrano uscite da un film di fantascienza o distopico, ma nella realtà si comprende che anche se “strane” o “curiose”, esse influenzano pesantemente la vita di chi le ha.



Fobie strane

Le fobie possono essere divise in due grandi categorie, ci sono quelle sociali e quelle specifiche. Quelle sociali riguardano disturbi legati alla paura dell’umiliazione o dell’abbandono, dell’esclusione. Le fobie specifiche invece sono collegate ad ambienti oppure a oggetti, persone o situazioni particolari e sono spesso le più strane e curiose.

Fobie strane e curiose

Tra le fobie curiose, oltre che strane, ne troviamo una sempre meno strana perché ogni giorno più diffusa. Si chiama nomofobia ed è la forte paura che la rete telefonica del nostro cellulare non funzioni e ci lasci scollegati dal mondo, soprattutto dal mondo dei social network. Tra le fobie strane e curiose, possiamo citare la lacanofobia, la paura dei vegetali, la micofobia, la paura dei funghi e una paura difficile da riconoscere, quella della proprietà. Si chiama ortofobia.

Fobie strane

Fobie strane: elenco

L’elenco completo è impossibile da riportare, anche perché in continua evoluzione, ma vediamo qualche esempio significativo. C’è chi soffre oggi di chirofobia, ovvero paura delle mani, e restando sul corpo umano, si ha anche la geniofobia, la paura del mento, la pogonofobia, la paura delle barbe, e la genufobia, la paura delle ginocchia.

Spaziando in altri campi, troviamo la paura delle buone notizie, eufobia, e la paura delle opinioni, allodoxafobia. C’è anche chi ha addirittura paura della conoscenza e in tal caso soffre di epistaxiofobia.

Fobie strane e paure

Quando una persona ha paura del mare e ne ha talmente tanta da non poter nemmeno guardare in fotografia degli oggetti immersi o sommersi, relitti storici compresi, allora soffre di talassofobia. Ma la fobia strana più connessa alla paura è la fonofobia, ovvero la paura della paura. Sembra un gioco di parole ma non è un gioco affatto, soprattutto per chi si trova a combatterci ogni giorno.

Fobie strane

Le 10 fobie più strane

Di tutte le fobie strane è difficile fare una classifica, anche perché a ciascuno di noi può sembrare strana l’una o l’altra a seconda delle personale sensibilità. Tra le fobie più strambe si può citare queste dieci. La deipnofobia, la paura delle cene e delle conversazioni al momento della cena, la hipopotomonstrosesquipedaliofobia, la paura delle parole lunghe, la turophobia, la paura del formaggio, l’omfalofobia, la paura dell’ombelico, la novercafobia, la paura delle matrigne, l’arachibutriofobia, la paura che il burro di arachidi si attacchi al palato, l’aulofobia, la paura dei flauti, la metrofobia, la paura della poesia, la penterafobia, la paura della suocera, e la zelofobia la paura della gelosia.

Fobie strane

Fobie strane: libro

Un libro da leggere anche se non si ha una fobia, strana o non strana, perché ci permette di riflettere sulla paura e su come si può riconoscere e superare. Si intitola “Oltre i limiti della paura. Superare rapidamente le fobie, le ossessioni e il panico”. Lo ha scritto Giorgio Nardone, è acquistabile anche su Amazon ed è un viaggio alla scoperta della “paura patologica” in tutte le sue variegate forme. L’autore racconta i sintomi ma anche le possibili strategie per superare le fobie attraverso riflessioni e storie vere che dimostrano come una fobia può non durare per sempre.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 12 ottobre 2017