Balsamo di tigre: tutte le informazioni da sapere

balsamo di tigre originale

Balsamo di tigre, dove si compra e consigli all’uso. Balsamo di tigre bianco o rosso, proprietà e ingredienti.

Balsamo di tigre, uso

Il Balsamo di Tigre vede molteplici impieghi. E’ considerato il rimedio perfetto per curare quasi tutti i dolori, ovvero è efficace contro dolori muscolari, torcicollo, mal di schiena, dolori reumatici, dolori articolari, emicrania, irritazioni, pruriti e bruciore legati alla puntura di insetti… il suo uso è esteso anche ad alleviare il dolore causato da tendinite, distorsioni, strappi e raffreddore.

Balsamo di tigre originale

La ricetta originale del balsamo di tigre prevedeva l’impiego di ossa di tigre ridotte in polvere, ricetta che in seguito divenne illegale e costrinse i produttori a cambiare completamente formulazione.

Non c’è da stupirsi che, per la preparazione del balsamo di tigre, venissero usate ossa ridotte in polvere. Le ossa di tigre in Birmania e in buona parte dell’Asia, venivano impiegate come componente fondamentale di gran parte dei preparati della medicina cinese perché considerate dalle potenti proprietà antinfiammatorie.

Oggi, gli ingredienti usati nella composizione del balsamo di tigre sono del tutto differenti. E’ inutile dire che tra gli ingredienti attualmente impiegati per la formulazione del balsamo di tigre, non vi è traccia di ossa di tigre!

Che cos’è il balsamo di tigre

In pratica, il balsamo di tigre è costituito da un emolliente principale, arricchito con oli essenziali e alcoli di estratti vegetali. Il costituente principale è la comune vaselina, indicata tra gli ingredienti con il nome “Petrolatum”.

In alcuni blog, il petrolatum viene accostato alla paraffina (paraffinum liquidum) o ad altri oli minerali ma si tratta di prodotti completamente diversi. Il petrolato (o vaselina) è completamente innocuo per l’uomo, non è cancerogeno ed è usato anche in preparati farmaceutici.

Balsamo di tigre, opinioni

E’ davvero così miracoloso?  Le opinioni al riguardo sono molto discordanti. Sicuramente i principi attivi in esso contenuti sono molto utili ma è doveroso precisare che non tutti i componenti sono di origine naturale. Oltre alla vaselina, il balsamo di tigre contiene cere leganti il cui uso continuo e protratto nel tempo è sconsigliato.

Gli effetti benefici del balsamo di tigre sono indubbiamente legati alla presenza degli estratti vegetali e, in particolar modo, degli oli essenziali. Per esempio, il balsamo di tigre è ricco di olio essenziale di Cassia (olio essenziale di cannella cassia) che da solo contiene oltre 50 composti aromatici e terpenici tra cui tannini, aldeide cinnamica, eugenolo, linalolo, beta-cariofillene, canfora, … E composti responsabili del tipico odore del balsamo di tigre. L’olio essenziale di cannella riesce ad alleviare i reumatismi e riattivare la circolazione. Contiene anche oli essenziali di menta (tonico, stimolante, drenante) e altre estratti vegetali.

Balsamo di tigre, dove comprarlo

Il balsamo di tigre originale non si trova facilmente nei supermercati: per i costi più contenuti è spesso soppiantato da prodotti analoghi con una formulazione simile.

Per andare sul sicuro vi suggerisco di acquistare il Balsamo di Tigre rosso originale in questa pagina di Amazon.

balsamo tigre rosso originale

Il balsamo di tigre rosso originale in vendita su Amazon

Questo prodotto ha ottenuto ben 333 voti su Amazon con una media di 4,5 stelle su 5.

In modo analogo se volete acquistare il Balsamo di Tigre bianco originale potete trovarlo su questa pagina di Amazon.

balsamo tigre bianco originale

Il Balsamo di Tigre bianco originale in vendita su Amazon

Quali sono le differenze tra balsamo di tigre bianco e rosso?

Il balsamo di tigre bianco può essere considerata una versione più delicata e soprattutto dall’effetto rinfrescante, quindi più indicata per lenire pruriti, irritazioni della pelle o punture di insetto. I suoi ingredienti, oltre alla vaselina, sono: Mentolo 8%, Canfora 25%, Olio d’Eucalipto 13.7% e Olio di Chiodo di Garofano 1.43%.

Nella foto in alto, sulla sinistra, è mostrata la locandina pubblicitaria del balsamo di tigre, la locandina è datata 1930 ma il prodotto era già popolare verso la fine 1800.  A destra, in alto, l’immagine della confezione d’acquisto del balsamo di tigre bianco, mentre il basso, il più popolare e conosciuto balsamo di tigre rosso.

Controindicazioni: il balsamo di tigre è sconsigliato in gravidanza proprio per la presenza dell’olio essenziale di cannella.

Pubblicato da Anna De Simone il 18 Ottobre 2017