Olio essenziale di cannella

olio essenziale di cannella

Olio essenziale di cannella: proprietà, usi come rimedio naturale e fai da te. Informazioni su dove comprare e come usare l’olio essenziale di cannella.

L’olio essenziale di cannella è estratto dalla corteccia della cannella lasciata al macero in acqua marina e poi distillata oppure può essere estratto dalle foglie. La composizione dei due oli essenziali ricavati è simile ma differisce per una maggiore o minore concentrazione di eugenolo e aldeide cinnamica. Non ci crederete ma… è proprio grazie a questi due principi attivi che il balsamo di tigre, oggi, è così famoso. La composizione del balsamo di tigre vede, infatti, l’uso non solo dell’olio essenziale di cannella ma anche di questi due principi attivi per rendere il risultato dalle proprietà ancora più tangibili. Quali proprietà? Lo scopriremo in seguito.

Cannella cassia o cannella vera

La cannella è una spezia ottenuta dalla corteccia interna degli alberi appartenenti al genere Cinnamomum. La cosiddetta “cannella vera” è ricavata dalla specie Cinnamomum verum (meglio nota come Ciannamomum zeylancium) anche se quella che troviamo in commercio, in genere, è ricavata da altre specie, il particolare dalla Cinnamomum cassia;  la cannella della Ciannamomum cassia ha un aroma più aspro e una texture meno fine, per questo di gran lunga più economica.

Olio essenziale di cannella

L’olio essenziale di cannella, grazie alle sue proprietà, può essere impiegato come rimedio naturale per lenire diversi disturbi, può essere usato in aromaterapia e soprattutto come ingrediente principale per la preparazione di ungenti antinfiammatori.

La cannella è un antico rimedio naturale sfruttato ancora oggi nella medicina ayurvedica, contiene tannini, aldeide cinnamica, eugenolo (oltre 50 composti aromatici e terpenici), linalolo, beta-cariofillene, canfora… L’olio essenziale di cannella è un liquido ambrato ricco di aldeide cinnamica al 90% ed è responsabile del sapore e dell’aroma tipico della cannella.

Olio essenziale di Cannella, proprietà

L’olio essenziale di cannella ha una forte attività antimicotica (è un antisettico naturale) e favorisce la circolazione periferica se frizionato sulla pelle.

olio essenziale di cannella

Grazie alla sua capacità di migliorare la circolazione, può alleviare i reumatismi e tornare utile nella preparazione di unguenti anticellulite e antinfiammatori.

L’olio essenziale di cannella è usato per prevenire raffreddori, influenza e, nell’aromaterapia, per aiutare contro lo stress e l’esaurimento nervoso. Può essere usato anche per alleviare la stanchezza di piedi e gambe.

Olio essenziale di cannella, usi

Per una crema
Potete preparare un unguento disciogliendo poche gocce di olio essenziale di cannella in vaselina oppure, per un prodotto ancora più naturale, potete usare la glicerina vegetale.

Per un unguento 
Chi preferisce rimedi naturali più pratici può limitarsi ad aggiungere 1 singola goccia di olio essenziale di cannella in un cucchiaio di olio vegetale, meglio se olio di mandorle dolci ma, se proprio non volete acquistare altro, via libera anche all’olio di oliva!

Usi
Creme e unguenti, così preparate, possono essere usate per massaggi antinfiammatori per collo, schiena, gambe e tempia, per contrastare l’emicrania. Stimolando la circolazione del sangue, questo olio, può essere molto utile per contrastare la cellulite o lenire piedi gonfi, freddi e stanchi.

In caso di piedi freddi, piedi gonfi o stanchi, aggiungete poche gocce di questo olio essenziale in una bacinella con acqua calda, nella quale terrete a bagno i piedi finché l’acqua non diventerà fredda.

Grazie alle sue proprietà antimicotiche, i bagni ai piedi possono essere utili per chi frequenta palestre e vuole prevenire la comparsa di fastidiosi funghi e infezioni.

Grazie all’eugenolo, l’olio essenziale di cannella estratto dalle foglie è più adatto alla preparazione di dentifrici fatti in casa.

Olio essenziale di cannella da foglie o da corteccia?

Come premesso, l’olio essenziale di cannella può essere ricavato a partire dalla corteccia o dalle foglie. L’olio essenziale di cannella ricavato dalla corteccia è più ricco in aldeide cinnamica quindi può irritare la pelle se non correttamente diluito, ha un aroma più dolce.

L’olio essenziale di cannella ricavato dalle foglie è meno irritante anche se sembrerebbe avere un aroma più pungente dettato dalla più elevata concentrazione dell’eugenolo; l’eugenolo è lo stesso principio attivo contenuto nei chiodi di garofano, quindi l’olio essenziale di cannella ricavato dalle foglie ha un aroma che ricorda molto quello dei chiodi di garofano.

Olio essenziale di cannella, dove comprarlo

Presso botteghe specializzate nella vendita di prodotti naturali o sfruttando la compravendita online: su Amazon è possibile trovare oli essenziali di cannella estratti da foglie o da corteccia a ottimi prezzi. Non manca la possibilità di acquistare olio essenziale di cannella Biologico, cioè preparato a partire da coltivazioni di cannella non trattate con composti chimici artificiali. Per completezza vi segnalo due prodotti dall’ottimo rapporto qualità prezzo.

 

Entrambi gli oli essenziali segnalati sono estratti a partire dalla specie Ciannamomum zeylanicum (cannella vera), in entrambi i casi l’uso di questo olio essenziale è sconsigliato in gravidanza e va sempre diluito.

O.E. estratto da corteccia
Prezzo: 10,99 euro per flacone da 50 ml

O.E. estratto da foglie
Prezzo: 12,99 euro per flacone da 50 ml

Attenzione! Gli oli essenziali non vanno mai usati puri sulla pelle! Ricordate di diluire sempre in un olio vegetale o in altre base neutre come vaselina o glicerina.

L’olio essenziale di cannella si abbina bene a:

Per completezza, ecco un elenco degli oli essenziali che potrebbero essere abbinati a quello di cannella, basta cliccare sul singolo nome per apprenderne le proprietà:

Nella foto in alto, la cannella in polvere (cannella cassia). Nella foto in basso, le tipiche foglie giovani della cannella vera, Ciannamomum zeylanicum.

Pubblicato da Anna De Simone il 18 ottobre 2017