Avatar 2, green dalla produzione al box office

Per andare a vedere Avatar 2, meglio essere “in topic” e uscire di casa in bicicletta! Avatar, il film evento del 2009 ha un sequel tutto green. Il secondo capitolo del colossal si tinge di verde per entrare ancora una volta nelle sale cinematografiche del globo. I produttori hanno deciso di investire 5 milioni di dollari per installare un grosso impianto fotovoltaico sul tetto del Manhattan Beach Studios, in California, lo studio ospiterà il set cinematografico di Avatar 2, ambientato nel fantastico mondo di Pandora.



Grazie alle fonti rinnovali, Avatar 2 potrà essere prodotto senza danneggiare la natura. Verranno installati tre maxi impianti per un totale di 3.693 pannelli solari; questi tappezzeranno il tetto della nuova sede produttiva della Cameron Lightstorm Entertainment. La potenza energetica generata dai pannelli solari, potrà soddisfare il fabbisogno elettrico di gran parte delle infrastrutture che compongono gli studios, niente male se si pensa che per la produzione di un film in 3d è necessario un grosso lavoro elettronico.

Avatar 2, quel blu che si tinge di verde!
Il regista James Cameron si è detto entusiasta del progetto che potrà mostrare al mondo come le società possono sfruttare le fonti rinnovabili per il bene proprio e dell’intero globo. L’energia pulita sarà in qualche modo la protagonista di Avatar 2 e anche Avatar 3. I sequel in 3D saranno prodotti evitando dispendi energetici legati alla produzione di effetti speciali tanto amati dal pubblico.

L’iniziativa sostenibile rafforza il messaggio ambientalista del film: nella trama sono messi in evidenza l’importanza del rispetto per l’ambiente e per le risorse che esso ci offre. Avatar 2, un film sostenibile nei contenuti e nella produzione, ma per il post box-office? Dopo l’uscita del film, grazie a una collaborazione con la Fox, parte dei ricavati sarà destinata a organizzazioni ambientaliste.

La green economy coinvolge tutti i settori, così l’esempio del regista Cameron deve essere il trampolino di lancio verso un nuovo modo di fare cinema. Per andare a vedere Avatar 2, meglio scendere in bicicletta così da seguire la filosofia green del film.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 ottobre 2012