Aspiracenere professionale: tipologie e prezzi

Aspiracenere professionale

L’aspiracenere è un oggetto che sembrerebbe superfluo, ed in parte è vero, se teniamo conto di altri elettrodomestici molto più essenziali come il frigorifero o il frullatore. Per chi però ha una stufa o un camino, l’aspiracenere è quasi essenziale, più che altro per godersi il confort di casa propria senza doversi preoccupare dello sporco, della polvere, dei danni che possono derivare dallo spargimento di cenere in tutta la casa.



Sono molte di più di quanto non si possa credere le persone che hanno nella propria casa un focolare che può portare la necessità di procurarsi questo dispositivo e se rientra nel budget è il caso di farlo e di cercarne uno professionale in modo che sia efficace e che duri a lungo.

La cenere, una volta prodotta, va eliminata e non fatta girare per la casa, e l’unico modo per farlo comodamente e con la certezza di un buon risultato è con un aspiracenere. Non illudiamoci di cavarcela con uno dei tanti aspiratori in commercio perché anche i migliori che esistano non riusciranno ad uguagliare l’opera di un aspiracenere di qualità. Come estetica sono molto simili ma poi se si va a guardare come sono fatti e i materiali di cui sono fatti, si vede che c’è una bella differenza e si comprende che vale la pena fare un investimento.

Aspiracenere professionale autopulente

Il modello autopulente è senza dubbio uno dei più gettonati e non è solo una questione di comodità e di pigrizia, per evitare di dover fare noi la pulizia dell’elettrodomestico. Il concetto è ben diverso: l’aspiracenere autopulente è anche meno a rischio di fughe di cenere. Ce ne sono sul mercato di vari modelli e prezzi, cambiano il peso e le dimensioni e possiamo capire quello che fa per noi ma se riusciamo a portarci a casa un modello autopulente ad un prezzo ragionevole, facciamolo, compriamolo, non ce ne pentiremo di certo.

Un’altra differenza che c’è e che ci mette di fronte ad un bivio riguarda la temperatura delle ceneri da raccogliere, Alcuni modelli sono adatti nello specifico per ceneri calde, altri invece per ceneri già raffreddatesi. Diversamente dagli aspirapolvere, gli aspira ceneri sono a prova di alte temperature ma certo quelli che aspirano ceneri fredde sono meno performanti degli altri. Il rischio in questo caso è quello di danneggiare i filtri, ma non solo. Ceneri roventi possono anche arrivare a danneggiare delle parti di dispositivo magari anche più costose da sostituire o difficili da reperire come uno dei vari beccucci o dei diversi tubi di cui questo aggeggio è composto.

Aspiracenere e aspirapolvere

Se un aspirapolvere non può fare da aspiracenere, quest’ultimo potrebbe anche essere un buon aspirapolvere e in molti casi è ciò che accade. Questo significa non solo poter usare un solo elettrodomestico per tutto, con risparmio di denaro, ma anche meno ingombri in casa perché sono entrambi piuttosto grandi da tenere e nelle piccole case di oggi non è così banale trovare lo spazio per sistemare aspira polvere e aspira cenere in accoppiata con le loro dimensioni per nulla piccole. Con l’aiuto di accessori specifici, un aspiracenere può essere un ottimo aspirapolvere e farci risparmiare molto.

Aspiracenere professionale per stufe a pellet

Abbiamo pensato finora alla cenere del camino ma non scordiamoci che anche le stufe a pellet, e in generale le stufe, possono richiedere l’uso di un dispositivo di pulizia che spazzi via la cenere in modo rapido prima che essa vada a spargersi negli ambienti domestici. Pensiamo ad esempio a ciò che succede se si apre in malo modo la stufa e la cenere fuoriesce! Una bella scocciatura soprattutto per chi piazza e stufe a pellet in zone centrali della casa in modo che facciano anche da elemento di arredo.

In generale tra i criteri per scegliere il nostro dispositivo possiamo trovare le dimensioni e la forma che deve essere adatta sia al luogo che puliscono ma anche a quello in cui andremo a ricoverarlo quando non lo usiamo. Ci sono molti aspiracenere per ceneri fredde che hanno dimensioni ridotte e sono anche a batteria in modo da non richiedere la presenza della presa elettrica. Sono senza dubbio i modelli più comodi, soprattutto se dobbiamo usarli per una stufa a pellet. Nel caso di aspiracenere per ceneri calde, spesso essi sfruttano la presenza di acqua al loro interno e possono quindi essere più grandi e più costosi, e anche più delicati.

Aspiracenere professionale

Aspiracenere professionali: il migliore

Tra i modelli professionali oggi in commercio io vi consiglio questo aspiraceneri con Filtro Ashley che occupa poco spazio e ha perfino il motore silenziato, va bene sia per il camino sia per la stufa e resiste ad alte temperature.

Guardate pure anche gli altri modelli e scegliete liberamente ma ricordandovi gli aspetti fondamentali di questo elettrodomestico che non sono quelli estetici bensì quelli pratici. Il nostro dispositivo deve essere pratico e semplice da usare, deve essere munito di accessori e non troppo pesante. Controlliamo che abbia una bocchetta a lancia, piatta e lunga, utilissima per riuscire a raggiungere e rimuovere anche quella cenere che si insinua nelle fessure e negli angoli più nascosti. Sembra una cosa opzionale e si rivelerà invece essenziale.

Aspiracenere professionale: prezzi

Come per gli aspira polveri anche per questi aggeggi il prezzo può variare molto a seconda di fattori come le dimensioni e la tecnologia applicata. Si possono trovare modelli che costano qualche decina di euro e altri che invece costano oltre le 200, tutto dipende dall’uso che ne vogliamo fare oltre che dal nostro budget, ovviamente. Un prezzo medio è quello dell’aspira ceneri della Reinraum con un serbatoio da 30 litri e che funziona non solo con la cenere ma anche con la polvere più classica. Per la rimozione della cenere, ha un tubo di aspirazione in alluminio che rende semplice la pulitura del camino.

Aspiracenere professionale

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 27 agosto 2018