Aruba lancia il mese dell’e-commerce

Un mouse e il commercio elettronico

Il web offre la possibilità di superare i confini del negozio tradizionale e di incrementare le vendite sia a livello nazionale sia all’estero. L’Italia però sembra non cogliere in pieno questa potenzialità, come dimostra una recente ricerca secondo cui solo il 29% delle aziende sfrutta Internet per vendere beni o servizi (fonte Business International).

Forse è il caso di ragionarci sopra. Se avete un negozio online o se siete in qualche modo interessati a seguire il trend del commercio elettronico, forse vi piacerà sapere che Aruba ha lanciato il mese dell’e-commerce, che è già cominciato e prosegue per altre tre settimane. Obiettivo della campagna è appunto quello di mostrare le potenzialità del web.

Come funziona? Aruba fornisce dei post giornalieri e delle guide pratiche tramite i profili social aziendali, dedicandosi ogni settimana a un topic specifico. Sulle pagine Facebook, Twitter, Slideshare e Youtube dell’azienda ci sono video, tutorial e guidebook che spiegano come muoversi a seconda della tipologia di beni commercializzati (fisici, virtuali, o di booking).

La prima settimana è dedicata ai primi passi: 3 semplici step per creare il proprio e-commerce, la gamma dei template disponibili, come uploadare immagini per creare slideshow e gallery, metodi di pagamento e spedizione;

La seconda settimana focus sul SEO (Search Engine Optimization): l’utilità dei tag, come rendersi più visibili attraverso i motori di ricerca, il link building e il mini vocabolario;

La terza settimana i contenuti saranno legati ai Web Marketing tools: cross-selling, newsletter, creazione di coupon, promo e sconti, come creare pacchetti di prodotti, collegamenti al Market Place e spedizione gratuita;

La quarta settimana, infine, focus sui trend del commercio elettronico, in Italia e nel mondo: lo scenario e-commerce italiano nel 2012, la versione mobile, il social commerce, il Facebook shop e l’internazionalizzazione.

Pubblicato da Michele Ciceri il 11 gennaio 2013