Arredamento ecologico, le certificazioni

L’esigenza di salvaguardare la salute del nostro pianeta ha contagiato anche il mondo del design. L’arredo eco-friendly è realizzato in materiali ecosostenibili e prodotti con tecnologie a basso impatto ambientale, vediamo quali sono i materiali da prediligere e le certificazioni da controllare.

Come possiamo stabilire quale arredamento è ecologico?
L’Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale (ICEA) ha messo a punto uno Standard Mobile Ecologico.

GUARDA LE FOTOGRAFIE DELLE NUOVA LINEA DI SEDUTE ECO BY ESSENT’IAL

Arredamento ecologico. Il materiale
Il materiale utilizzato nell’arredamento eco-friendly  deve essere riciclabile al 100%.
Non è ammesso l’impiego di alluminio.
Possono essere utilizzati: legno, bamboo, rattan, lino, cotone, plastica riciclata, carta, acciaio
I mobili e accessori devono essere smontabili e i vari materiali separabili per favorire il riciclo.

Arredamento ecologico. La lavorazione.
Nella lavorazione dei mobili non possono essere impiegate: colle, vernici e prodotti per le rifiniture contenenti sostanze tossiche.
La lavorazione deve essere effettuata con tecnologie a basso impatto ambientale e/o con CO2 azzerato.

arredamento ecologico. La certificazione
I mobili eco-friendly in legno devono avere il certificato FSC (Forestry Stewardship Council). Questa sigla  garantisce che il prodotto acquistato è stato realizzato con materiale proveniente da piantagioni gestite secondo gli standard di Buona Gestione Forestale approvati dal FSC.

Altre certificazioni per il legno sono PEFSC e UFAM.

Anche queste certificazioni assicurano che non è stato utilizzato legno proveniente da foreste con alto valore di conservazione. Dunque niente legno proveniente dalle foreste secolari, o da aree forestali in cui vi sono palesi violazioni dei diritti umani.
Il mobile in questione oltre al certificato FSC (oppure PEFSC e UFAM) deve seguire un certificato che garantisca il processo produttivo a impatto zero.

Assicurarsi dunque che i mobili abbiano le seguenti certificazioni:
Certificazione Etica SA 8000
Certificazione AmbientaleUNI EN ISO 14001 : 2004.
Per l’arredamento con certificato ICEA non servono altre certificazioni. Esso infatti raggruppa e garantisce l’insieme degli aspetti di ecososotenibilità.

GUARDA LE FOTOGRAFIE DELLE NUOVA LINEA DI SEDUTE ECO BY ESSENT’IAL

Consigli
Optate per prodotti a km zero, regionali, nazionali o almeno Made in Europe: l’impatto ambientale dei trasporti si alleggerisce e gli standard di qualità sono più alti rispetto all’arredamento di dubbie provenienze.

Photo Credits | mlarredamenti.it

Pubblicato da Anna De Simone il 27 maggio 2012