Aria condizionata ad alta efficienza

Efficienza energetica, anche chi ne ha solo sentito parlare sa bene quali sono i sistemi che consumano più energia: riscaldamento e raffreddamento. Per il riscaldamento a massimizzare l’efficienza ci pensano termostati e pannelli isolanti, per quanto riguarda il raffreddamento, una vecchia tecnologia potrebbe raggiungere un risparmio energetico che va dal 40 all’90 per cento.

Quando parliamo di efficienza energetica cerchiamo le risposte nelle ultime tecnologie, questa volta Judkoff del Department of Energy National Renewable Energy Laboratory (NREL), ha trovato la soluzione nel passato, adattandola ai giorni nostri con un nuovo design.

Abbiamo già parlato dei Vasi di terracotta di Abba e di come delle semplici teorie della termodinamica possano cambiare la vita a milioni di persone. I vasi di Abba sfruttano la semi-porosità della terracotta per ricreare dei frigoriferi green. Oggi, la semi-porosità di membrane ad alta tecnologia possono massimizzare la resa dei climatizzatori, è nato così il primo prototipo DEVAP (Desiccant-Enhanced Evaporative), riconosciuto con gli R&D 100 Award, titolo descritto come l’Oscar della Tecnologia.

Il sistema sfrutta una sorta di “raffreddamento evaporativo”. Il sistema sviluppato dagli ingegneri americani prevede di abbandonare l’attuale sistema basato sui fluidi refrigeranti a favore del “raffreddamento evaporativo”, un processo che impiega pompe, ventole e acqua. L’acqua è fatta evaporare e impiegata per raffreddare gli ambienti.

Tale sistema è simile a quello visto nei condizionatori a evaporazione, gli swamp cooler. Un grosso limite dei condizionatori a evaporazione è quello che funzionano bene solo in zone aride perché immettono nell’aria l’umidità prodotta, il prototipo DEVAP, invece, abbatte ogni limite e supera tutte le aspettative di efficienza energetica. I ricercaoti hanno utilizzato cloruro di calcio come disseccante, riuscendo ad assorbire l’acqua e rendere l’aria circostante più secca.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 gennaio 2013