Aprire un Bed and Breakfast

Aprire un Bed and Breakfast

Aprire un Bed and Breakfast: le istruzioni e le leggi da rispettare per poter avviare un’attività di Bed and Breakfast sfruttando un locale o parte della casa non abitata.



L’attività di Bed and Breakfast può essere intrapresa previa domanda da presentare almeno 30 giorni prima dell’apertura del B&B. Per fare richiesta di apertura del Bed and Breakfast sarà necessario rivolgersi al comune presentando la documentazione che segue:

  • Generalità del richiedente che deve corrispondere al titolare dell’immobile. Fotocopia del documento di identità.
  • Dati riguardanti l’ubicazione dell’immobile.
  • La planimetria dell’immobile con l’indicazione dell’uso cui sono destinati i vari locali. La planimetria dovrà essere firmata da un tecnico abilitato e accompagnata da un certificato di abitabilità o un’autocertificazione sostitutiva.
  • certificazione sullo stato di famiglia e sulla residenza.
  • Autodichiarazione dell’interessato che nei propri confronti non sussistono cause di divieto, di decadenza o di sospensione previste dall’articolo 10 della Legge 31 maggio 1965, n. 575, e indicate nell’allegato 1 al Decreto Legislativo 8 agosto 1994, n. 490.

Dopo aver presentato la richiesta, entro 30 giorni, il Comune avrà il potere di effettuare un sopralluogo di controllo e rilasciare il permesso di apertura.

In Italia sono già più di 18.000 i B&B avviati, prima di richiedere il permesso al comune di residenza, occorre verificare di essere in regola con i requisiti urbanistico-edilizi, igienico-sanitari e di sicurezza dell’immobile.

Anche chi abita in un condominio può pensare di aprire un Bed and Breakfast, basterà assicurarsi che nello statuto condominiale non vi sia esplicitamente indicato tale divieto. In caso che il regolamento non contenga espliciti divieti, l’utente interessato non dovrà neanche riportare la questione in ambito dell’assemblea condominiale.

Aprire un Bed and Breakfast, requisiti

Per avviare un Bed and Breakfast non è necessario aprire una partita IVA: attualmente quella del Bed and Breakfast non è un’attività riconosciuta come lavorativa, quindi da un punto di vista di tasse e burocrazia le pratiche sono alquanto snelle. Nonostante quanto appena affermato, ci sono dei requisiti e dei vincoli da rispettare per poter aprire un Bed and Breakfast. La prima imposizione è che l’attività di bed and breakfast dovrà essere ferma almeno 3 mesi all’anno.

In altre parole, chi vuole avviare un Bed and Breakfast deve essere consapevole che per 3 mesi all’anno (anche non consecutivi) non potrà ospitare turisti. Altro vincolo riguarda il numero di camere: è possibile mettere a disposizione un massimo di 3 camere per un totale di sei posti letto.

I requisiti non riguardano solo il numero di camere ma anche le dimensioni: una camera singola dovrà disporre di almeno 8 mq di superficie. Una camera doppia dovrà avere una superficie minima di 14 mq, mentre si sale a 20 mq per una tripla.

Il bagno messo a disposizione per gli ospiti potrà essere in comune, gli ospiti non necessariamente dovranno avere bagno privato. Il bagno dovrà essere completo di lavabo, vasca, doccia, specchio, bidet, presa di corrente e chiamata di allarme. Chi decide di avviare un Bed and Breakfast deve avere la residenza in quell’appartamento.

I requisiti qui indicati possono cambiare in base ai regolamenti regionali. Per esempio, la Regione Campania impune una superficie di 9 mq per un posto letto, 12 mq per una camera doppia, 18 mq per una tripla e 24 mq per quattro posti letto.

Altre regole:
1) pulizia quotidiana dei locali;
2) cambio della biancheria, compresa quella da bagno, due volte a settimana o a cambio del cliente;
3) fornitura di energia elettrica, acqua calda e fredda, riscaldamento;
4) cibi e bevande confezionate per la prima colazione.

Aprire un b&b potrebbe essere la soluzione giusta per chi è a caccia di un secondo lavoro e abita in un appartamento molto grande. Per altre informazioni vi rimando all’articolo guida Come aprire un Bed and Breakfast.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 dicembre 2015