Alghe in cucina, usi e proprietà

alghe in cucina

L’uso delle alghe in cucina si sta diffondendo anche nel nostro paese: ecco quali sono le alghe da usare in cucina e consigli utili.

L’uso della alghe in cucina è tipico della cucina tradizionale orientale, in particolare cinese e giapponese. Le alghe marine rappresentano un alimento ricco di proprietà nutrizionali e con la globalizzazione alimentare si stanno sempre più diffondendo sulle nostre tavole.

Alghe in cucina:
proprietà

Molti di noi le guardano con diffidenza, eppure le alghe marine rappresentano un’ottima fonte di oligoelementi e sali minerali; sono ricche di calcio, fosforo, magnesio, potassio e iodio. Apportano molteplici vitamine preziose per l’organismo umano, alcune alghe, infatti, apportano la famosa Vitamina B12, famosa perché molti ritengano che solo le carni ne possano costituire una valida fonte.

Grazie alle sue proprietà, l’alga, rappresenta un “alimento intelligente” per chi ha necessità di integrare una dieta vegetariana o vegana, anche per l’elevato contenuto proteico.

Nessun ingrediente è completamente privo di controindicazioni. Prima di cucinare le alghe e servirle a tavola, controllatene sempre la provenienza. A causa dell’elevato apporto di iodo, chi soffre di ipertiroidismo dovrebbe limitarne il consumo.

Alghe in cucina:
dove comprarle

Le alghe alimentari si possono comprare nei negozi specializzati nella vendita di cibi esteri e nelle erboristerie più fornite. In genere, le alghe si comprano essiccate e quindi bisognerà farle reidratare mettendole per qualche ora a bagno in acqua.

Su Amazon è facile trovare diversi tipi di alghe alimentari quali l’alga kombu, la spirulina, l’alga nori e la popolarissima wakame. Per consultare prezzi e proposte vi rimandiamo alla pagina ufficiale Amazon: alghe alimentari su Amazon.

Alghe in cucina

Il nostro palato può imparare a familiarizzare con diversi tipi di alghe da poter abbinare a differenti pietanze. Le alghe più diffuso per l’uso in cucina sono:

  • alga kombu
  • alga spirulina
  • alga nori
  • alga agar agar
  • alga hijiki o alga hiziki
  • alga dulsa
  • alga wakame

Alghe kombu

Le alghe kombu hanno un caratteristico sapore dolce e per questo costituiscono una buona base per la preparazione di brodo e zuppe. In cucina, l’alga kombu, si rende utile per la cottura dei legumi perché riesce ad ammorbidirli e a renderli più digeribili. Grazie alle sue proprietà, è considerata un alimento depurativo.

Alga spirulina

Molto famosa per le sue proprietà, tanto che è commercializzata in forma di integratore alimentare; l’alga spirulina è usata come colorante alimentare (blu).

E’ originaria del Messico, si tratta di un’alga blu di acqua dolce; le sue proprietà nutrizionali la rendono popolare per essere un’inestimabile fonte vegetale di proteine.E’ ricca di sostanze antiossidanti (tocoferolo, betacarotene e acido ascorbico) e apporta un elevato numero di vitamine. Per tutte le informazioni vi invitiamo a visitare la pagina: alga spirulina, proprietà e controindicazioni.

uso alghe in cucina

Alghe nori

L’alga nori è famosa in cucina per la preparazione dei Maki. E’ ricca di vitamina A e può essere abbinata a cibi grassi perché ne facilita la digestione. In cucina viene usata per avvolgere il riso dei Maki ma anche per avvolgere pesce e verdure.

Alghe Agar Agar

L’agar agar è un igrediente usato per sostituire l’uovo in cucina; dato la sua consistenza gelatinosa, si presta bene per la preparazione di creme, semi-freddi e budini in sostituzione delle gelatine di origine animale.

Alghe hijiki o hiziki

Parliamo di alghe ricche di calcio. In cucina si usano soprattutto in abbinamento al tufo, alle verdure e ai cereali.

Alghe dulse

Si tratta di un’alga rossa dal tipico sapore piccante. L’alga dulse è famosa per l’elevato apporto di ferro: è per questo motivo che viene usata come integratore naturale in caso di anemia e carenze di ferro. E’ usata come rimedio naturale per favorire il funzionamento della tiroide.

Alghe Wakame

Hanno un aspetto frondoso e presentano nervature centrali. Il loro sapone è piuttosto delicato tanto che può essere abbinata con un gran numero di alimenti: dalla pasta alle carni, dal riso agli ortaggi, dal tofu alle insalate (si può consumare anche cruda). L’alga wakame è un ingrediente tradizionale della zuppa di miso.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 ottobre 2016