Agricoltura e crisi dei prezzi alimentari

L’agricoltura è sempre più sottovalutata e ormai, una crisi dei prezzi alimentari è imminente. Proprio come nel 2007 e nel 2010, una nuova crisi dei prezzi sta per abbattersi sul mercato. Quella che potrebbe accadere sarebbe la terza crisi del genere in soli cinque anni. Si tratterebbe di una crisi nella già nefasta situazione economica italiana.

A lanciare l’allarme sulla potenziale crisi dei prezzi alimentari è Paolo De Castro, il presidente della commissione Agricoltura del Parlamento europeo. I ministri ombra del Labour Party e i debutati si sono incontrati a Londra per discutere sella nuova riforma della Politica agricola comune. L’Agricotura è una risorsa irrinunciabile, soprattutto per l’Italia, ma sono molte le controversie da dover affrontare con la nuova PAC.

Mancano solo pochi giorni alla verità. Il 12 settembre saranno pubblicati i nuovi dati dell’USDA (ministero dell’agricoltura statunitense), con tale pubblicazione sapremo se dobbiamo prepararci alla terza crisi dei prezzi alimentari. L’Agricoltura italiana ha paura delle multinazionali, i dati che pubblicherà l’USDA saranno cruciali e consentiranno di capire quali strumenti adottare per affrontare l’attuale scenario di instabilità.

«Il tempo è stretto – ha detto De Castro -. Posso confermare l’impegno a fare tutto quanto è nelle nostre possibilità per poter dare, prima possibile, all’Unione Europea un nuovo quadro giuridico, politico ed economico per affrontare adeguatamente le sfide alimentari e l’agricoltura del futuro».

 

Pubblicato da Anna De Simone il 7 settembre 2012