Accisa gas metano: a chi spetta la riduzione?

accisa-gas

Le imposte che gravano sulla bolletta del gas metano sono l’arcinota accisa gas e l’IVA. Se però siete un cliente business (cioè acquistate il gas come impresa o partita IVA), e appartenete a determinate categorie, potete chiedere l’agevolazione dell’imposta erariale di consumo (accisa gas ridotta).

Riduzione accisa gas metano. La riduzione dell’imposta erariale di consumo, accisa ridotta, riguarda le forniture di gas metano (non l’energia elettrica) e può essere richiesta dalle imprese appartenenti alle seguenti categorie:

  • attività industriali produttive di beni e servizi (es. industrie manifatturiere);
  • attività artigianali (es. lavanderia; stireria; carrozzeria; verniciatura; vetreria; falegnameria; acconciatura; estetica; artigiano generico);
  • attività agricole (es. floricolture; serre; allevamenti; essiccatoi);
  • attività di commercio all’ingrosso e al dettaglio (viene fornito elenco di dettaglio);
  • attività di intermediazione commerciale (es. agenti e procacciatori);
  • attività di somministrazione di bevande (bar, birrerie e simili);
  • attività svolte nel settore alberghiero e della ristorazione (es. hotel; pensioni; agriturismi; rosticcerie; gastronomie; pasticcerie con o senza bar; panifici; supermercati; ristoranti; fast-food; pizzerie; tavole calde);
  • esercizio di impianti sportivi adibiti esclusivamente ad attività dilettantistica e gestiti senza fini di lucro;
  • esercizio di attività svolte da istituzioni finalizzate all’assistenza degli anziani, orfanotrofi, assistenza disabili con o senza scopo di lucro.

Calcolo accisa gas metano. L’accisa gas per gli ‘usi civili’ del gas metano è differenziata in 2 macro zone (Centro Nord e Centro Sud) e cambia anche sulla base di 4 scaglioni di consumo (0-120; 120-480; 480-1560; oltre 1560). L’accisa gas per ‘usi industriali’ ha un’unica aliquota per i consumi fino a 200.000 Smc (standard metro cubo). L’aliquota regionale è determinata autonomamente da ciascuna Regione.

Quanto si risparmia con la riduzione? Prendiamo per esempio l’aliquota ordinaria per il Nord Italia, che in base ai quattro differenti scaglioni risulta così:

  • 1° scaglione, consumi fino a 120 mc/anno: 0,044 euro/mc;
  • 2° scaglione,  consumi tra 120 e 480 mc/anno: 0,175 euro/mc;
  • 3° scaglione, consumi tra 480 e 1560 mc/anno: 0,170 euro/mc;
  • 4° scaglione, consumi superiori a 1560 mc/anno: 0,186 euro/mc.

Con la riduzione si paga invece un importo unico pari a 0,01249800 euro al metro cubo.

Altri articoli che ti possono interessare: Dove si trova il PDR gas?

Pubblicato da Michele Ciceri il 3 febbraio 2015