Schermature solari, cosa sono?

schermature solari

Schermature solari, cosa sono: ecco che cosa sono le schermature solari e come si classificano, i benefici legati al risparmio energetico e gli incentivi economici disponibili.

Le schermature solari sono delle strutture atte a proteggere la casa dai raggi solari, una soluzione semplice ma efficace per risparmiare energia nella propria casa. Le schermature solari nascono per rafforzare il ruolo degli infissi, anello debole quando si parla di coibentazione degli edifici.

Un sistema di schermatura solare efficace potrebbe essere cruciale per massimizzare i guadagni termici in inverno e rinfrescare in estate, soprattutto in quelle abitazioni caratterizzate da ampie vetrate. Altro punto cardine, le schermature solari devono garantire il massimo comfort visivo lasciando penetrare la luce naturale in base all’esigenza degli abitanti.

In commercio esistono diversi tipi di schermature solari con una diversa efficacia. L’efficacia delle schermature solari non dipende solo dai materiali di composizione ma anche dalla realizzazione della messa in posa, dalla posizione delle superfici vetrate e dal clima locale. Tuttavia, è fondamentale che il materiale usato per la schermatura (così come il suo colore) abbia specifici valori di trasmittanza, riflettanza e assorbanza.

Trasmittanza, riflettanza e assorbenza, cosa significano questi termini?

Trasmittanza
La trasmittanza indica la frazione di luce incidente a una data lunghezza d’onda che attraversa un campione, quindi la luce che riesce a penetrare dalla finestra. Abbiamo già affrontato il concetto di trasmittanza in bioedilizia ma quella volta lo abbiamo fatto riferendoci all’energia termica parlando dei materiali isolanti (trasmittanza termica). A grandissime linee il concetto è pressoché il medesimo ma con le schermature solari non si parla di calore bensì di intensità luminosa trasmessa.

Riflettanza
E’ il rapporto tra illuminazione e illuminanza. La riflettanza indica la proporzione di luce incidente che una data superficie è in grado di riflettere. In altre parole, indica la luce che una volta raggiunta la nostra superficie viene riflessa quindi non illumina gli ambienti interni.

Assorbanza
L’assorbanza è definita come il logaritmo dell’inverso della trasmittanza; in altre parole si tratta della luce assorbita dalla schermatura che non è ne’ trasmessa all’interno dell’edificio ne’ riflessa all’esterno.

Tornando alla schermatura solare, la sua efficacia dipende da queste tre proprietà ma anche dalla tipologia di schermatura, se fissa o mobile, dal tipo di giacitura dello schermo rispetto al serramento (quindi se si tratta di una schermatura solare interna, esterna o integrata all’infisso) e ancora, dalla giacitura dello schermo rispetto alla facciata: se posta in parallelo, se posta ortogonalmente, in orizzontale o verticale. La giacitura della schermatura solare rispetto alla facciata dovrà essere scelta in base alle circostanze (posizione e tipo di serramenti da schermare).

Tutte queste caratteristiche appena enunciate devono essere curate nei minimi dettagli per ottimizzare la prestazione energetica dell’edificio.

Una buona schermatura solare deve tenere conto di un gran numero di fattori e correlarli agli effetti desiderati del fruitore finale senza dimenticare che le esigenze cambiano in base alla stagionalità!

  • Ventilazione
  • Radiazioni luminose
  • Radiazioni termiche
  • Protezione dal sole e dalla pioggia
  • Resistenza agli agenti atmosferici

Chi intende avvalersi delle schermature solari per migliorare l’efficienza energetica di un fabbricato o immobile già esistente, può avvalersi degli incentivi economici messi a disposizione con il Conto Termico oppure dalle Detrazioni Fiscali prolungate con il decreto Salva Italia. Tutte le informazioni sono disponibili nell’articolo dedicato alle Agevolazioni per il risparmio energetico.

Un altro nostro articolo correlato che potrebbe interessarti è: Schermature solari: detrazioni.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 febbraio 2015