PDR gas (punto di riconsegna gas): dove si trova

PDR gas

PDR gas è l’acronimo di “Punto di riconsegna gas“: si tratta di un codice che serve per identificare in modo univoco la propria utenza del gas.

Il PDR è un codice assegnato al momento dell’attivazione e NON varia neanche in caso di subentro nella gestione del servizio da parte di altra impresa di distribuzione del gas.

In base all’art. 5 della delibera 138/04 emanata dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico il PDR gas deve essere comunicato:

– dall’esercente l’attività di vendita al cliente finale attraverso l’inserimento di tale codice su tutte le fatture commerciali (bollette del gas).

– dal distributore agli utenti con riferimento ai punti di riconsegna riforniti dagli utenti stessi;

Nel caso in cui il vostro gestore sia a2a, come nel mio caso, il PDR gas è stampato nel riquadro “DATI DELLA FORNITURA” della bolletta, situato in basso a sinistra.

Il codice PDR è particolarmente importante perché viene richiesto nel caso in cui si desideri cambiare il proprio gestore del gas. Per questo motivo, il gestore potrebbe avere interesse a rendere difficoltoso il reperimento del PDR.



In passato sono pervenute all’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico una serie di segnalazioni da parte di singoli utenti e associazioni dei consumatori che lamentavano proprio la difficile individuazione del codice PDR nelle bollette del gas.

Il codice PDR deve invece essere per legge chiaramente visibile in tutte le fatture commerciali e deve essere prontamente comunicato in caso di richiesta dal servizio di assistenza clienti dei singoli operatori.

Il PDR gas è solitamente composto da 14 caratteri alfanumerici (come nel mio caso) ma talvolta può essere composto da un numero inferiore di caratteri.

In base alla delibera 152/06, nelle bollette dell’Energia Elettrica deve invece essere presente il codice POD (punto omogeneo di prelievo).

Nel caso in cui non si sia più soddisfatti del proprio gestore del gas, per conseguire il massimo risparmio, è consigliabile confrontare con attenzione tutte le offerte disponibili proposte dai diversi gestori. A questo fine è possibile utilizzare il nostro comparatore con tutte le ultime offerte per l’erogazione di gas.

 

Pubblicato da Matteo Di Felice il 3 febbraio 2015