X2, mobilità in estremo equilibrio

E se le auto fossero realizzate a posta per non creare ingorghi? E’ stata questa l’illuminazione del designer coreano Yeon-woo Seong, specializzato nel settore dell’industria automobilistica. Il designer ha concepito una vettura double face, perfetta per gli automobilisti più convenzionali ma soprattutto per chi desidera una forma estrema di equilibrio. La vettura è stata progettata per adattarsi alle situazioni di traffico più estreme, ma cosa significa possedere un’auto double face? L’automobilista non necessiterà mai di fare retromarcia oppure la cosiddetta “inversione a U“, gli basterà cambiare posto dato che vi sono due posti per il conducente, con due postazioni di guida, due volanti, due cambi, posizionati esattamente in direzione opposta. L’auto è perfettamente simmetrica, il retro della vettura può trasformarsi nella parte anteriore e viceversa.

Il conducente può dirigersi in qualsiasi direzione desidera gli basterà scegliere il sedile di guida che si adatta alle sue esigenze. Per quanto riguarda gli pneumatici della vettura, essi ruoteranno in base alla direzione del traffico. L’auto è futuristica non solo nel design ma anche nelle tecnologie di cui è equipaggiata. Per agevolare la guida è munita di una telecamera che proietta le immagini del retro all’automobilista, ovviamente anche la videocamera è in grado di ruotare. Il motore è elettrico e la batteria è ad alte prestazioni e ricaricabile mediante un sistema wireless. L’auto è stata battezzata X2 per rievocare la sensazione che proverà l’automobilista nel guidarla, che, secondo il designer: “a guidarla, sembrerà di possedere due vetture“. Il progetto della vettura è in lizza per ricevere il premio 2012 Michelin Challenge Design.

Pubblicato da Anna De Simone il 28 gennaio 2012