Vitamina B: carenza e benefici

Vitamina B

Vitamina B, una delle più citate, anche con “numerini” al seguito. E’ quindi indiscutibile, la sua importanza, ma spesso capita di sapere che qualcosa fa bene ma non in che modo. Spieghiamo quindi di preciso perché è importante ingerire la giusta dose di vitamina B ogni giorno e come farlo alimentandoci correttamente senza per forza fare uso di un integratore.



Vitamina B: a cosa serve

Andando ad osservare i sintomi della carenza di vitamina B è facile comprendere a cosa essa serve. Quando non ne abbiamo assunta abbastanza possiamo accorgerci di alcuni segnali poco gradevoli: secchezza della pelle, acne, debolezza dei capelli, ma anche mancanza di appetito, insonnia e stitichezza.

I sintomi più comuni sono la perdita di appetito, l’affaticamento, l’irritabilità, in particolare la carenza di vitamina B6 può farci sentire un senso di intorpidimento agli arti, disturbi alla vista e difficoltà di concentrazione. Quella che più serve, quindi, è questa B6, che protegge il sistema nervoso centrale, anche la vitamina B12 ha un ruolo di rilievo: quando manca, può comparire l’anemia perniciosa che crea problemi digestivi e sindromi neurologiche.

Vitamina B: carenza

E’ vero che mangiando correttamente dovremmo essere a posto con la vitamina B, a livello generale, ma ci sono anche casi in cui le cause della carenza di questa importante sostanza sono fisiche e non legate al nostro regime alimentare. Ci sono vari fattori che condizionano l’assorbimento della vitamina B, tra cui anche lo stress e l’uso sonniferi e antibiotici. Per le carenze di vitamina B9 (acido folico) vi rimando alla pagina Acido folico, fabbisogno.

Un effetto simile, anti-vitamina, lo hanno il caffè, lo zucchero e l’alcool, non da eliminare ma da consumare sempre con moderazione. In cucina, per evitare la carenza di vitamina B, possiamo anche fare attenzione alle modalità di cottura visto che la bollitura spesso distruggere due terzi delle dosi presenti negli alimenti freschi.

Vitamina B

Vitamina B: benefici

Le vitamina B1, B2, B3, B5, B6, B7, B9 e B12 formano una vera e propria squadra che combatte per aiutare il nostro sistema immunitario e nervoso. Ma non sono solo efficaci in questo frangente, stimolano la crescita delle cellule e mantengono pelle e muscoli in salute, inoltre convertono il cibo in energia e, proprio per questa loro capacità, sono alla base della produzione degli ormoni legati allo stress e all’attività sessuale.

Come abbiamo già accennato, la vitamina B12 è una delle più importante: è essenziale per la produzione di globuli rossi e il mantenimento dei nervi, infatti quando non ne abbiamo assunta abbastanza, possiamo andare in depressione, cadere in preda a stati confusionali o soffrire di demenza.

Vitamina B: alimenti

Gli alimenti di origine animale sono un’ottima fonte di B a partire dalla carne di maiale, ma anche uova e derivati del latte sono ugualmente consigliati, possono andare anche alcuni vegetali, nonostante le dosi siano ben differenti.

Tra questi, scegliamo soia, asparagi, noci, cereali integrali e germe di grano ma è necessario precisare che se consumiamo prodotti raffinati, e non integrali, la vitamina B va persa nei trattamenti subiti, meglio quindi scegliere alimenti integrali.

Sempre stando a tavola, o tra gli scaffali di un negozio di alimenti, possiamo trovare la B anche in altri cibi: lievito di birra, tonno, banane, prugne, patate, piselli (ricchi di vitamina B2 e di vitamina B6). Se vogliamo la B9, puntiamo su ceci, spinaci, fagiolini, fragole, broccoli e lattuga.

Possono verificarsi anche casi in cui una corretta alimentazione non è abbastanza, e allora possiamo affidarci ad integratori, come quello ultra potente con 8 vitamine: B1, B2, B3, B5, B6, B12, D-Biotina e acido folico. E’ ottimo per fare un pieno di energia e combattere la fatica.

Vitamina B

Vitamina B: capelli

Questa vitamina è spesso ritenuta complice della bellezza che ognuno di noi sfoggia e non certo per i benefici già elencati. Finora non ho infatti svelato che mangiando molta vitamina B12 ci accorgeremo di notevoli miglioramenti anche a livello di unghie e soprattutto di capelli che compariranno più robusti e meno secchi. Meno secca anche la pelle, e con un aspetto globale più sano.

Vitamina B: controindicazioni

Non ci sono controindicazioni generali per la B , è importante capire se siamo dei soggetti particolarmente sensibili perché a maggior ragione dobbiamo rispettare le dosi consigliate. Se esageriamo, infatti, possiamo veder comparire dei segnali come la fotosensibilità, la nausea, il vomito, l’inappetenza temporanea.

Per le donne in stato di gravidanza, anche se non sono dei soggetti sensibili in sé per sé, è meglio essere prudenti e controllare le quantità di B che la dieta consiglia, senza andare a spanne.

Potrebbe essere utile: come assumere acido folico

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 28 dicembre 2016