Versilia, l’ospedale più green d’Italia

L’impianto di cogenerazione high-tech e gli impianti di autoproduzione energetica, sono gli aspetti ecosostenibili che renderanno l’ospedale Versilia, il primo ospedale in Europa con certificazione energetica B. L’ospedale Versilia, oltre a essere la prima struttura ecosostenibile, è anche la prima struttura ad aver commissionato una turbina a gas Capstone C600, la prima macchina dell’azienda americana che sarà impiegata per la produzione di vapore in una struttura ospedaliera.

L’ospedale, nato da un disegno di Renzo Piano, è stato inaugurato nel giugno 2002 e si trova in provincia di Lucca su una superficie di 70.000 mq. Il progetto nasce dall’esigenza di rispettare l’ambiente circostante. La struttura di cogenerazione a turbina che andrà ad affiancarsi agli impianti di autoproduzione energetica già esistenti e consentirà il risparmio di 600 mila Kg di CO2 all’anno.

L’ospedale è stato concepito per sfruttare ogni principio di eco-efficienza volto a combattere gli sprechi e ridurre al minimo l’emissione di sostanze nocive in atmosfera. Non a caso ha raggiunto il primato di aver costantemente abbassato il suo consumo energetico dal 2002 a oggi, fino ad arrivare a un -30% in 8 anni.
Il nuovo impianto di cogenerazione sarà anche impiegato per il “turbo-cooling” una tecnica che servirà a condizionare l’aria comburente della turbina attraverso il funzionamento di un frigorifero ad assorbimento. Con questa tecnica si potrà trasformare parte dell’energia termica di scarto della turbina stessa, in energia frigorifera.

La tecnologia cogenerativa “oil free” della Capstone Turbine Corporation, sarà particolarmente risolutiva nel campo ospedaliero. Non saranno più necessari olio lubrificante o liquidi refrigeranti, una soluzione che permette di unire una serie di vantaggi, dalla manutenzione ridotta all’alta efficienza. L’inaugurazione del nuovo impianto è prevista per l’autunno 2012.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 ottobre 2012