Vecchi Skateboard per arredare casa

Volete delle mensole moderne o scaffali all’avanguardia? Non avrete bisogno di andare da Ikea, potete utilizzare i vostri vecchi skeatboard per arredare casa. Sentiamo molto parlare di Architettura di Recupero, a Roma possiamo assistere al Re-Cycle in mostra dove con i resti di un aereoplano si costruisce un Bar e con quelli di una locomotiva addirittura si potrebbe costruire un Hotel. Ma cosa possiamo fare nel nostro piccolo per attuare strategie di Architetura di Recupero? Possiamo accuparci di arredamento e con soluzioni stravaganti e certamente ad alta sostenibilità. L’esempio più pratico e semplice ce lo fronisce Patrick Drake, un designer che ispirato dall’amore per l’ambiente ha attuato un’idea brillante: ha usato i suoi vecchi skeatboard per costruire uno piccola libreria.

Seguendo il suo esempio possono essere costruite mensole, scaffali o addirittura cornici per fotografie. Non servono grandi capacità manuali, infatti per trasformare un vecchio skeatboard in una mensola vi occorreranno i classici supporti che compresi di viti costano mediamente 4 euro. Questa opera è rivolta soprattutto ai giovani che con pochi euro possono aggiungere un arredo creativo alla propria camera e riciclare un oggetto che durante la fanciullezza è stato un compagno di gioco. E’ così che nasce la “mensola Skateboard“. Lo scaffale del designer Patrick Drake è stato battezzato “Shlf Pure Skateboard“, non ha usato supporti ma si è limitato a praticare qualche foro e sfruttare il sistema di ancoraggio delle ruote dello skate. Lo stile è semplice e pulito, può essere utilizzato per raccogliere riviste, libri o semplicemente per esporre elementi decorativi come cornici digitali o vasi. Con un sistema a incastro, Patrik Drake ha assicurato la stabilità del suo scaffale cosicché le mensole centrali sono solide e non possono cadere in nessuna direzione. Quello di Patrik Drake è un esempio di design a impatto zero e soprattutto a costo zero.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 gennaio 2012