Varietà di zucche commestibili

zucca varieta

Varietà di zucche commestibili: dalla classica zucca di Chioggia alla più curiosa zucca spaghetti. Varietà antiche e moderne, più o meno dolci. Tutte le informazioni sulla zucca da coltivare nell’orto e da portare in tavola.

La zucca non è unica, in realtà ne esistono diverse specie e molte più numerose varietà. Le zucche differiscono tra loro per colore, forma e sapore. Il colore può essere diverso sia della polpa, sia della buccia.

Ci sono zucche molto dolci, dal sapore di nocciola, con sfumature di castagna o addirittura di carciofo. In questa pagina vi proponiamo diverse varietà, da quelle più antiche della tradizione italiana a quelle più moderne provenienti dall’America, dalla Cina o dal Giappone. Ricorda che della zucca non si butta via niente, ne’ i semi, ne’ la buccia! Per informazioni: come riciclare la buccia della zucca

Zucca in miniatura: zucca baby boo

La zucca baby raggiunge un peso compreso tra i 100 e i 200 grammi. Può essere coltivata in poco spazio, addirittura in terrazza o balcone. Questa zucca ha un sapore delizioso ma presenta una bassissima resa: esluse bucce e semi, resta poca polpa da mangiare.

Zucca butternut, zucca dolce

Presenta una polpa tenera e vellutata come il burro. E’ una varietà molto dolce, anzi, dolce come la noce. E’ da queste due affermazioni che deriva il suo nome zucca noce di burro o butternut. E’ una varietà inglese selezionata nel 1940. Per la sua dolcezza, si presta particolarmente bene nella preparazione di vellutate, croissant e crostate con Marmellata di zucca.

Zucca Kuri Kabocha o zucca hokkaido

E’ una zucca antica originaria dell’Isola di Hokkaido. In realtà, il nome botanico è Cucurbita maxima e non è una singola varietà ma un gruppo di varietà molto simili tra loro e originarie del Giappone.

Per il loro sapore, in Francia, queste zucche sono state ribattezzate Potimarron che significa “metà castagna”. Dall’aspetto sembra una pera gigante: raggiunge un peso compreso tra 1 e 3 kg.

Zucca marina di Chioggia

Chi cerca una varietà di zucca antica può scegliere quella di Chioggia, coltivata negli orti veneziani fin da tempi immemorabili. Questa zucca fu descritta per la prima volta già nel Seicento ma conosciuta anche in precedenza con il nome di baruffa o zucca abrucca. La zucca di Chioggia, al contrario di quelle viste fino a ora (più piccole), supera facilmente i 10 kg di peso.

varieta di zucche

Zucca patissone

E’ una zucca molto antica chiamata anche carciofo spagnolo o carciofo del prete. Per la sua forma, prende il nome di “corona imperiale”, infatti è insolitamente schiacciata. Raggiunge un peso che oscilla dai 200 ai 2 kg. Il suo sapore ricorda vagamente quello del carciofo.

Zucca spaghetti

La zucca spaghetti è originaria della Manciuria (Cina). Ha un peso compreso tra i 2 e i 4 kg e ha la particolarità che, una volta cotta, si sfibra: la polpa va a formare lunghi filamenti che somigliano a spaghetti.

Zucca table Queen

E’ originaria degli Stati Uniti dove è soprannominata acorn squash, cioè zucca ghianda. Il soprannome è dovuto alla forma della zucca che ricorda vagamente quella delle ghiande di quercia. Anche la zucca Table Queen è tendenzialmente dolce e il suo sapore ricorda quello delle noci. Il peso oscilla tra i 500 e gli 800 grammi. Si tratta di una varietà antica perché coltivata fin dagli Arikara, una tribù indiana che un tempo occupava il territorio del Nord e Sud Dakota. La particolarità della polpa di questa zucca è che è insolitamente asciutta, compatta e dal sapore dolce.

Zucca trombetta d’Albenga

La zucca Trombetta d’Albenga (Cucurbita moschata), come fa intuire il nome, è una varietà tipica italiana, di Albenga, in provincia di Savona. E’ poso diffusa nell’Italia Meridionale e nel Centro, al contrario, è molto popolare in Liguria, Piemonte e in diverse località della Costa Azzurra (Francia). La forma di questa zucca è allungata e somiglia vagamente a una tromba. Può superare facilmente il metro di lunghezza con peso che raggiunge i 4 kg.

zucca bianca

 

Zucca bianca

La zucca bianca è una fonte inestimabile di vitamine e sali minerali. Presenta una polpa dolce e dalla consistenza molto delicata.

Le piantine di zucca bianca già sviluppate non si trovano facilmente presso i consorzi agrari, potete provare a iniziare la coltivazione a partire dal seme. Su Amazon una bustina di semi di zucca bianca si compra con 7,56 euro e spese di spedizione incluse nel prezzo. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina ufficiale Amazon: semi di zucca bianca.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 novembre 2016