Il Tetto Green, informazioni utili

tetto green

In Italia lo chiamiamo tetto verdegreen roof tetto green, si tratta di una copertura isolante in piena vegetazione che in base alla portata del tetto può essere estensiva o intensiva. In questo articolo vi diremo tutto ciò che c’è da sapere sul cosiddetto tetto green.

A cosa serve un tetto verde?
Nell’architettura bioclimatica un tetto green può essere molto comodo per ridurre la quantità di inquinanti presenti nell’aria intorno alla casa, per gestire le acque piovane e per isolare termicamente l’abitazione. In caso di un tetto green intensivo si può addirittura progettare un orto domestico con l’autoproduzione di frutta e verdure.

Tetto verde pareti green consentono la progettazione e la costruzione di edifici anche in particolari contesti naturalistici, dove la salvaguardia paesistica è di primaria importanza.

Tetto verde, spessore e peso
Lo spessore e il peso di un tetto green variano in base alla tipologia di tetto verde che s’intende allestire: tetto verde estensivo, semi-intensivo o intensivo. Al contrario del tetto green intensivo, un tetto verde estensivo ha spessore e peso contenuto in quanto sfrutta vegetazione dallo scarso sviluppo radicale e aereo.

In generale si può affermare che lo spessore di un tetto green varia dai 3 cm fino a raggiungere i 30 cm circa, anche il peso oscilla molto, si parte da circa 30 kg per m² (a capacità massima in acqua) fino a raggiungere i 350 kg/m².

Tetto verde fai da te
Prima di valutare qualsiasi intervento bisogna consultare un tecnico in grado di stabilire la capacità di carico del proprio tetto. La capacità di carico del tetto di un’abitazione è solo il punto di partenza per capire se optare per un tetto green intensivo (così da creare un nuovo spazio vivibile per la casa) o un tetto verde estensivo (così da sfruttarne le proprietà isolanti, estetiche…); considerate che la capacità di carico del tetto può essere aumentate: il tetto può essere rinforzato con appositi supporti in legno.

Chi intente impiantare un tetto green estensivo, come si vede per i classici prati, può valutare la messa a terra di particolari zolle erbose dal peso contenuto, a tal proposito vi rimandiamo all’articolo “Come coltivare il prato sul tetto.

Il green roof non costituisce una copertura singola “monostrato” ma è data da più materiali che ne garantiscono durevolezza, resa, capacità di coltivazione, isolamento, capacità di gestione delle acque piovane e, in caso di tetto green intesivo, anche calpestabilità con la possibilità di allestire un giardino in terrazza o un orto domestico proprio sul tetto.

NB. sui tetti inclinati è possibile istallare solo il tetto verde estensivo, a prescindere dalla capacità di carico.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 settembre 2014