Bottiglia antizanzare, la trappola fai da te

trappola-zanzare

Bottiglia antizanzare fai da te e altri rimedi efficaci per eliminare le zanzare da casa o giardino. Dai repellenti fai da te agli insetticidi naturali.


Insetticidi e repellenti artificiali non sono l’unica soluzione per allontanare le zanzare. Questi fastidiosi insetti possono essere eliminati con l’impiego di trappole fai da te come la popolarissima bottiglia anti-zanzara, una trappola che utilizza come esca componenti naturali, non nocivi e facili da reperire.

Costruire una bottiglia anti-zanzara è semplice ed economico: per la realizzazione di questa trappola è possibile impiegare materiali da riciclo come una semplice bustina PET e ingredienti da cucina (anche scaduti).

Cosa vi serve per costruire una trappola anti-zanzare?

  • una bottiglia PET da 2 litri
  • 1 grammo di lievito
  • 200 grammi di acqua calda
  • 50 grammi di zucchero
  • un vecchio straccio scuro

Le zanzare riescono a individuare i loro prelibati bocconcini grazie a un mix di anidride carbonica, calore e umidità corporea.

La bottiglia antizanzare ricreerà artificialmente questa miscela attirando e catturando le zanzare. Ecco come procedere per costruire la trappola:

  1. Con un paio di forbici, tagliate la bottiglia in plastica appena sopra il margine superiore dell’etichetta.
  2. Versate nella base della bottiglia un bicchiere d’acqua con 50 grammi di zucchero.
  3. Aggiungete il lievito.
  4. Prendete la metà superiore della bottiglia. Rimuovete il tappo e capovolgetela inserendola nella base in plastica.
  5. Con un vecchio panno scuro, avvolgete la base della bottiglia. Ancora meglio se impregnate lo straccio con acqua calda. In ogni caso, se non avete uno straccio sacrificabile, potete utilizzare un sacchetto scuro come quelli impiegati per la raccolta della spazzatura indifferenziata.

Curiosità sulle piante anti-zanzare: i gerani profumati sono stati ribattezzati “mosquitaway” proprio per la loro capacità di allontanare zanzare e moscerini. Presentano delle fioriture abbondanti e sono perfetti per balconi e terrazzi. Non aspettatevi miracoli dai gerani profumati che sono più efficaci contro i moscerini. La pianta antizanzara per eccellenza è la catambra, vi basterà pensare che i principi attivi sono estratti  per la preparazione di repellenti.

Trappole antizanzare pronte all’uso

Se non siete amanti del fai da te, in commercio esistono trappole antizanzara pronte all’uso. La bottiglia antizanzara è sicuramente una soluzione più economica, tuttavia la plastica sottile delle bottiglie tende a deformarsi e quindi dovrete sostituirla spesso, a breve giro. Ciò vi costringerà a seguire, più e più volte, il nostro procedimento fai da te per costruire bottiglie antizanzara. 

Per le persone più pigre, piuttosto che costruire una bottiglia che va puntualmente sostituita (e quindi ricostruita) è possibile acquistare delle trappole antizanzara pronte all’uso.

Attenzione!
Le trappole che comprate non sono più efficaci della bottiglia antizanzara fai da te, l’unica differenza è che sono realizzate con una plastica più duratura e più facile da gestire. Periodicamente, vi basterà gettare via il liquido contenente i cadaveri delle zanzare e riempire con della nuova esca.

L’esca, infatti, anche in caso di trappole per zanzare pronte all’uso, va preparata in casa.

Tra le varie proposte del mercato vi segnaliamo la  trappola “Gardigo trampa” (è spagnola) con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Si compra su Amazon al prezzo di 9,99 euro e spese di spedizione gratuite.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla scheda del prodotto: Gardigo trampa.

Il produttore consiglia di inserire una miscela di acqua, birra e zucchero. Il risultato è simile a quello della nostra esca, anche in questo caso, infatti, la trappola simula la presenza di un corpo umano anche se vi consigliamo di aggiungere comunque un po’ di lievito di birra in modo da attrarre le zanzare e intrappolarle più efficacemente.

La stessa trappola (sia in versione fai da te sia quella da acquistare) si può impiegare per eliminare altri insetti del giardino. Se volete eliminare anche mosche e vespe, potete costruire due trappole, la prima da riempire così come visto (per le zanzare) e, nella seconda, potete inserire dei resti di acciughe, perfette per attirare ed eliminare mosche e vespe.

Come eliminare le zanzare con insetticidi naturali

Le esche per essere efficaci davvero, dovrebbero essere distribuite in modo capillare nell’intero giardino. Certo, un paio di esche riescono a distruggere un gran numero di zanzare, perfetto per i piccoli spazi ma se il nostro giardino è grande, le esche, da sole, non possono bastare.

In questo caso potete completare l’opera impiegando un insetticida naturale efficace contro le zanzare.

Parliamo di un antiparassitario molto usato in agricoltura biologica perché oltre contro le zanzare è efficace contro i parassiti dell’orto.

Il suo principio attivo, la “piretrina”, funziona benissimo anche se molte persone, per una cattiva modalità d’uso, non riescono ad apprezzarlo. Il trattamento contro le zanzare, infatti, va eseguito di sera, dopo il tramonto, così il sole non potrà intaccare l’efficacia del suo principio attivo che, essendo naturale, non è persistente come altre molecole chimiche sintetiche.

Il piretro è efficace contro:

1. zanzare 
2. cimici delle colture e le cimici verdi
3. coleotteri
4. afidi e pidocchi delle piante
5. insetti striscianti
6. mosca bianca
7. forbicine
8. altica
9. mosca comune
10. molti altri insetti parassiti delle piante

In commercio esistono diversi insetticidi a base di piretro, possono essere acquistati sotto forma di polvere o di pratico spray liquido. L’insetticida naturale a base di piretro si trova facilmente presso garden center specializzati o può essere acquistato con la compravendita online: una confezione di Vitax spray – insetticida naturale a base di Piretro, da 750 ml, è proposta su Amazon al prezzo di 13,76 euro con spese di spedizione gratuite.

Purtroppo molte persone sono convinte che il piretro non sia efficace ma, come vi ho detto in precedenza, sbagliano a usarlo!

La piretrina è una sostanza fotosensibile (si disattiva alla luce diretta del sole), quindi, soprattutto in forma liquida, gli insetticidi a base di piretro vanno usati nel tardo pomeriggio. Solo così questo pesticida può manifestare i suoi effetti e eliminare le fastidiose zanzare.

Dove distribuirlo?
Se avete un prato, vi toccherà irrorarlo lungo tutto il manto erboso, è qui che le zanzare amano nascondersi, tra l’umidità dell’erba fresca.

Vi ho segnalato una confezione da 750 ml, ma in commercio esistono anche soluzioni concentrate da diluire. Per esempio, l’insetticida naturale “piretro actigreen” della Bayer, è nato per scopo orticolo ma si può impiegare benissimo contro le zanzare perché il principio attivo è lo stesso.

In questo caso dovrete diluire 14-25 ml di prodotto in 10 litri d’acqua così da avere una resa maggiore e più convenienza nei trattamenti su larga scala.

Il prezzo è di 16,81 euro con spese di spedizione comprese e, anche questa volta, per tutte le informazioni vi rimando alla scheda del prodotto: Bayer Piretro actigreen (Bio).

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo: Piante antizanzare: le 5 più efficaci per balconi e interno

Pubblicato da Anna De Simone il 2 giugno 2017