Stati Generali Green Economy 2013: cosa dice Zanonato?

Stati Generali Green Economy

Anche nel 2013 la manifestazione Ecomondo, in calendario a Rimini il 6 e 7 novembre prossimo, darà spazio agli Stati Generali della Green Economy, il più istituzionale dei momenti in cui si fa il punto sulla situazione e sugli obiettivi delle politiche nazionali per lo sviluppo sostenibile.

Anche in preparazione di questo appuntamento, il Consiglio Nazionale della Green Economy, formato da 63 organizzazioni di imprese, ha programmato un incontro con il ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato.

Le decisioni del Governo sono  determinanti e l’incontro con il ministro serve per avviare un primo confronto su alcune proposte  per lo sviluppo della green economy in Italia attorno a 5 temi: ecoinnovazione, efficienza e risparmio energetico, fonti energetiche rinnovabili, finanza sostenibile e credito sostenibile per la green economy, iniziative a livello delle regioni e degli  enti locali per la green economy.

Il primo commento alla notizia dell’incontro tra il ministro e il Consiglio Nazionale della Green Economy è stato quello di Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, l’organizzazione che supporta il Consiglio Nazionale nella sua attività.

Edo Ronchi ha sottolineato che è molto importante che il Ministero dello sviluppo economico partecipi all’elaborazione delle proposte e ha ringraziato il ministro Zanonato. Ha aggiunto a nome della Fondazione di ritenere che il confronto e la partecipazione siano il metodo migliore per contribuire già ora a un pacchetto di misure di stimolo della ripresa economica in chiave green.

Misure di stimolo della ripresa economica con l’obiettivo di arrivare agli Stati Generali della Green Economy di novembre a Ecomondo 2013 con proposte almeno in parte formulate e, questo il vero auspicio, già concordate con il Ministro dello sviluppo economico.

Pubblicato da Michele Ciceri il 26 giugno 2013