Sovrastampa green: Rotoprint premiata in USA

Etichette e imballi sovrastampati

Capita che un’impresa italiana venga pemiata negli USA e che la motivazione del premio sia legata alla sostenibilità ambientale dell’idea di business. Capita ed è capitato a Rotoprint Sovrastampa, azienda di Lainate, provincia di Milano, già salita alla ribalta internazionale per aver brevettato il metodo di modificare e sovrastampare gli imballaggi.

Il metodo di Rotoprint è innovativo e genialmente green perché offre la possibilità di correggere errori, modificare grafiche e testi o addirittura cambiare completamente volto a un materiale per imballaggio non più utilizzabile. In questo modo non servono nuovi imballaggi, non ci sono costi di stoccaggio e smaltimento dei materiali obsoleti o difettati e l’azienda risparmia. Anche l’ambiente ci guadagna.

Partendo dal dato della produzione, certo e verificabile, è possibile calcolare che senza Rotoprint in tutti questi anni sarebbero finiti in discarica o all’inceneritore qualcosa come 750.000 Km di materiale stampabile, pari a quasi un viaggio di andata e ritorno dalla Terra alla Luna. Il valore economico corrispondente è difficile da determinare, ma sicuramente elevato.

Tornando al Premio, quello che è stato conferito a Rotoprint Sovrastampa è il Silver Flexible Packaging Achievement della FPA – Flexible Packaging Association, nella categoria Environmental & Sustainability Achievement, che sta per Ambiente e Sostenibilità  La premiazione si è svolta il 26 febbraio 2013 a Naples, in Florida.

Non è cosa da poco. La Flexible Packaging Association rappresenta negli Stati Uniti la voce dell’industria degli imballaggi flessibili da 59 anni. Ogni anno premia le migliori aziende del settore, dagli stampatori ai fornitori, non solo americani. Nel 2012 sono stati inviati alla giuria della FPA 127 progetti, ma di questi solo 25 hanno ricevuto uno (o più) dei 29 riconoscimenti previsti. Il metodo italiano Rotoprint è uno di questi.

Link / rotoprint.com

Pubblicato da Michele Ciceri