Scarafaggi in casa: rimedi naturali

scarafaggi-in-casa

Contro gli scarafaggi in casa è utile avere un gatto, che divertendosi a cacciarli li terrà sicuramente lontani. In mancanza del gatto si possono usare rimedi naturali, che sono sempre da preferire alle soluzioni chimiche potenzialmente nocive per la salute.

Solo se gli scarafaggi si sono stabiliti e hanno infestato la casa, come può succedere negli edifici più datati, può essere inevitabile una disinfestazione radicale con prodotti chimici, in alternativa potete seguire i rimedi naturali visti nell’articolo guida “Come allontanare gli scarafaggi“.

Scarafaggi in casa: disinfestazione radicale

Se l’ambiente è infestato e si rende necessario un intervento radicale con prodotti chimici sappiate che è del tutto inutile effettuare disinfestazioni frequenti che prescindono dal periodo di riproduzione. Molto meglio concentrare le forze ed effettuare una disinfestazione precisa con prodotti giusti nel momento giusto, che generalmente è quello che precede la schiusa delle uova. In questo modo si massimizza l’efficacia dell’intervento con un impiego ridotto di veleni.

Scarafaggi in casa: rimedi naturali

Come per le formiche in casa, se l’infestazione non è massiccia lo scopo è quello di allontanare gli sgraditi ospiti e non di eliminarli dalla faccia della terra, anche se non ci stanno simpatici. A questo scopo è utile cospargere periodicamente gli angoli con polvere di borace. Assieme alla polvere si possono posizionare esche e trappole adesive, che sono efficaci e soprattutto non sono tossiche per l’ambiente domestico.

Scarafaggi in casa: da ove entrano?

Il più delle volte usano le porte, anche perché agli scarafaggi basta una fessura di 1 mm per infilarsi, oppure le finestre nello stesso modo e mentre sono aperte. Per evitarlo si possono usare i paraspifferi a spazzola sotto le porte e le trappole adesive sui davanzali. I muri ruvidi li agevolano nelle scalate, anche lungo le caditoie dell’immondizia perché gli scarafaggi, come le formiche, sono sempre alla ricerca di briciole e avanzi di cibo. La prima regola per tenerli lontani è dunque la pulizia, soprattutto in cucina, attorno alla pattumiera dell’umido e nei lavandini. I detersivi a base di aceto sono molto efficaci.

Poi dipende dalla specie. Quanto sopra a proposito delle vie d’accesso vale per gli scarafaggi neri comuni (del tipo blatta orientalis), ma se gli scarafaggi in casa sono del tipo ‘blattella germanica’ allora la via d’ingresso può essere anche il rivestimento dei cavi elettrici o il tunnel dei tubi di scarico. I rimedi comunque sono gli stessi e, bando ai prodotti chimici salvo che i casi di infestazione grave, presidiate la pulizia a base di aceto e piazzate borace e trappole adesive nei punti critici.

Pubblicato da Michele Ciceri il 18 marzo 2014