L’inespugnabile Safe City di Expo 2015

Expo 2015 ha il suo partner tecnologico, è il Gruppo Finmeccanica che si occupera della piattaforma Safe City & Main Operation Center. Il Gruppo Finmeccanica provvederà alla fornitura di bene, servizi e infrastrutture per un valore complessivo di 28,3 milioni di euro. La partnership prevede l’allestimento di un centro operativo in grado di monitorare e sorvegliare l’evento garantendo la sicurezza del pubblico e degli operatori di Expo 2015. La realizzazione del progetto verrà curata dalla Selex Es,  società del Gruppo Finmeccanica.

Cosa farà Finmeccanica per Expo 2015?
Fornirà gli strumenti adeguati per garantire la sicurezza dei visitatori e lavoratori di Expo 2015, in particolare, gli addetti del cenrto operativo potranno avvalersi di una rappresentazione satellitale cartografica in 3D dell’intero sito espositivo. La rappresentazione satellitare in 3D sarà realizzata da e-Geos, altra società del Gruppo Finmeccanica. Grazie a tale tecnologia gli operatori addetti alla soveglianza potranno mettere in atto una vera e propria immersione virtuale nell’ambiente da monitorare per una migliore comprensione dello scenario e, pertanto, una maggiore efficacia operativa.

Se questa tecnologia non dovesse bastare, la sicurezza dell’utenza di Expo è garantita anche dalla presenza di 500 apparati radio e un sistema di videosorveglianza dato da microcamere termiche uncooled di ultima generazione, sviluppate dalla società statunitense DRSTechnologies.

Siamo orgogliosi di essere partner tecnologico di Expo 2015 – ha dichiarato Giuseppe Orsi, Presidente e Amministratore Delegato di Finmeccanica – Il modello di Safe City che realizzeremo per l’evento è una dimostrazione dell’impegno del nostro Gruppo verso l’utilizzo di tecnologie di eccellenza al servizio della sicurezza. La soluzione progettata da Finmeccanica per EXPO 2015 beneficia dell’esperienza maturata dal Gruppo negli anni sia nei sistemi di comando e controllo per la difesa, sia nei sistemi di controllo del traffico aereo e nella gestione dei grandi eventi. Tra gli obiettivi principali di Finmeccanica vi è quello di diventare partner tecnologico di riferimento per le città che intendano evolvere verso modelli di Smart City, soddisfacendo così un ampio spettro di esigenze non solo nel campo della sicurezza, ma più in generale relative alle attività che si svolgono quotidianamente nei nostri centri urbani, come la gestione della mobilità, la distribuzione di energia e il monitoraggio ambientale”.

Sistemi di sorveglianza e monitoraggio di questo genere, vanno ben oltre ogni aspettativa! Lo stesso James Bond si sentirebbe in imbarazzo di fronte all’artiglieria del Gruppo Finmeccanica! Expo 2015, per la sua Smart City, non poteva ambire a un partner tecnologico migliore!

Pubblicato da Anna De Simone il 18 novembre 2012