Riso rosso, tutte le informazioni

riso rosso

Riso rosso: dalla cottura alle migliori ricette. Tutti i dettagli sul riso rosso fermentato, riso rosso integrale o classico.

Riso rosso

E’ una varietà di riso orientale che deve il suo colore all’elevato contenuto di antocianine. Presenta un chicco fine dalla forma più o meno allungata, in base alla varietà selezionata.

In genere si trova in commercio in forma integrale o solo parzialmente raffinato. Esistono diverse varietà di questo riso, tutte popolari per le interessanti proprietà nutrizionali e per l’uso in cucina.

Tra i diversi tipi di riso rosso ricordiamo il riso rosso Camargue (coltivato nella regione della CAmargue, nel sud della Francia), il riso rosso Bhutanese (coltivato nel regno di Bhutan, nell’Himalaya orientale), il riso rosso fermentato (preparazione di origine orientale). Anche da noi in Italia (in Pianura Padana) non mancano coltivazioni di riso rosso con varietà nostrane. Il migliore riso rosso? Consiglio la scelta del riso rosso selvaggio, varietà più rustica e antica.

Riso Ermes

Tra i prodotti più noti presenti sul mercato ricordo il riso rosso Ermes, nato da un incrocio botanico tra riso Venere (varietà di riso italiana a pericarpo nero) e un riso Inca (riso bianco), è nato così il riso Ermes rosso. Il riso Ermes rosso è un riso integrale.

Riso rosso e riso rosso fermentato

Perché il riso rosso è così popolare?
In primis perché il riso rosso fermentato è da sempre usato come integratore e come coadiuvante di benessere, poi per l’elevato contenuto di antocianine. Gli antociani sono dei pigmenti naturali (responsabili delle colorazioni rosse e blu di frutti, ortaggi e verdure) che svolgono una potente azione antiossidante, anti-età e sono utili nel prevenire le malattie degenerative e proteggere l’apparato cardio-vascolare.

Riso rosso integrale

Come premesso, il riso rosso che troviamo in commercio è integrale, solo pochi produttori propongono riso rosso semi-integrale. Se completamente raffinato, il riso perderebbe la sua tipica colorazione rossa.

Riso rosso, cottura

Il riso rosso integrale vede tempi di cottura di circa 30 minuti. Il riso rosso semi-integrale vede tempi di cottura di circa 20 minuti.

Per i tempi di cottura leggete sempre le indicazioni sulla confezione. Alcune varietà dal pericarpo più spesso presentano tempi di cottura più lunghi, fino a 35 – 40 minuti.

Riso rosso fermentato

Il riso rosso fermentato, più che come alimento, viene usato come integratore alimentare o rimedio naturale per abbassare il colesterolo. La sostanza bioattiva utile per abbassare il colesterolo si chiama monacolina K.

E’ importante sottolineare che, mentre il riso rosso usato nelle ricette in cucina è una varietà di riso che presenta una “buccia” rossa, il riso rosso fermentato è il classico riso bianco fatto fermentare con dei lieviti (Monascus purpureus) che ne cambiano il colore. In questa pagina parleremo del riso rosso integrale, della sua cottura e delle ricette.

Se volete informazioni sul riso rosso fermentato (riso Oryza sativa, fermetato con ceppi di lieviti Monascus purpureus), come proprietà, benefici, dove trovarlo ed effetti sul colesterolo… potete consultare la pagina: riso rosso fermentato.

Riso rosso, ricette

Questo riso può essere impiegato al pari del riso bianco, potete impiegarlo in questa ricetta del risotto alla curcuma. Per la ricetta dell’insalata con riso rosso e gamberi, vi rimando alla pagina insalata di cereali.

Riso rosso, dove trovarlo

Si può comprare nei supermercati più forniti o sfruttando la compravendita Amazon. A questa pagina Amazon vi segnalo un ottimo riso rosso selvaggio (integrale) con tempi di cottura di 30 minuti. Due confezioni da 500 grammi di riso integrale rosso, di tipo selvaggio, si comprano al prezzo di 6,82 euro.

Si tratta di un consiglio personale, quindi sentitevi liberi di scegliere la tipologia di riso che preferite!

Pubblicato da Anna De Simone il 4 gennaio 2018