Rimedi naturali per gli scarichi intasati

Rimedi naturali per gli scarichi intasati

Rimedi naturali per gli scarichi intasati: come preparare un disgorgante naturale a partire da ingredienti economici e facili da reperire. Tutti i consigli per eliminare il problema degli scarichi intasati.

Scarico intasato

I cattivi odori che salgono dalle tubature sono solo il primo sintomo di uno scarico intasato. Può succedere in cucina, nel lavabo del bagno o peggio, nel wc. Gli scarichi intasati sono frutto di una cattiva manutenzione (attenti a ciò che buttate giù dal tubo!) o di una cattiva progettazione dell’impianto idraulico di scarico (tubature troppo piccole, curve a gomito, pendenze inesistenti…).

Cercate di eliminare il problema degli scarichi intasati a monte, evitando di gettare qualsiasi cosa negli scarico o affidandovi a un buon idraulico per apportare modifiche all’impianto. Certo però, mi rendo conto che modificare un impianto domestico può essere molto costoso, nella migliore delle ipotesi bisogna “rompere il muro” e nella peggiore, l’intervento va eseguito sul pavimento. In queste circostanze, appena sentite il primo campanello d’allarme (cattivi odori dal lavandino) agite e adoperatevi con un buon disgorgante naturale.

Rimedi naturali per gli scarichi intasati

I disgorganti chimici tradizionali possono causare gravissimi danni all’ambiente provocando inquinamento del suolo, delle falde acquifere e dell’atmosfera. Se la salute dell’ambiente non vi sta a cuore, pensate a quella del vostro scarico intasato e dello stesso lavabo: una goccia fuori posto e…. addio cromature! I classici rimedi della nonna possono aiutarci a risolvere il problema degli scarichi intasati.

!!! Attenzione!
Molti consigli utili sono contenuti nel mio articolo-guida “come sturare il lavandino.

Buona manutenzione del lavabo

Tra i rimedi della nonna, chi ha un impianto idraulico mal progettato e delle tubature inclini a otturarsi, dovrebbe far fluire giù per il tubo una buona quantità di acqua bollente con sale. A cadenza mensile, fate bollire una buona quantità di acqua e aggiungete una manciata di sale. Gettate via l’acqua giù per il tubo. A questo scopo potete utilizzare l’acqua di recupero della cottura di pasta o verdure.

La vecchia spirale e sturalavandini

Si tratta di altri rimedi della nonna ma con le leggi della fisica non si scherza! La pressione è un buon alleato per eliminare gli scarichi intasati. Per usare al meglio lo sturalavandini osservate la foto in basso, per aumentare l’effetto della pressione esercitata dalla ventosa dello sturalavandini, tappate al meglio i fori di scarico supplementari. Per l’uso della spirale bisogna avere maggiore praticità perché quel filo rigido dovrà ripercorrere l’intero percorso delle tubature fino a indebolire l’ostruzione.

sturalavandino rimedio scarico intasato

Disgorgante naturale fai da te

Gli ingredienti che vi serviranno per preparare un disgorgante naturale in grado di sturare gli scarichi intasati sono: 5 cucchiai di sale fino, 5 cucchiai di bicarbonato di sodio, un bicchiere di aceto di vino bianco, 2 litri d’acqua bollente. Versate il sale, poi il bicarbonato e infine l’aceto. Lasciate agire per 5 minuti e poi versate l’acqua bollente.

La ricetta della nonna 

Si tratta della classica ricetta dei rimedi della nonna contro gli scarichi intasati. Miscolate tra loro mezzo bicchiere di sale, mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio e mezzo bicchiere di cremore di tartaro (acido tartarico) e versatela nello scarico intasato.

Altri rimedi popolari per eliminare gli scarichi intasati: sembrerebbe che la coca-cola, versata in uno scarico intasato, possa aiutarvi a eliminare l’ostruzione. Alche il succo di limone può essere efficace. L’ultima spiaggia per eliminare l’ostruzione dalle tubature è la soda caustica. Se proprio volete usarla leggete tutte le precauzioni d’uso presenti in etichetta, indossate mascherina, occhiali e guanti.

Scarichi intasati: cosa farebbe l’idraulico

Per sturare un lavandino intasato è possibile impiegare apposite sonde da idraulico. Tali sonde riescono a penetrare nei diversi raccordi dello scarico fino a intercettare ed eliminare l’ostruzione.

sturare scarichi intasati

Inserite la sonda metallica all’interno dello scarico intasato. Se l’otturazione si trova in un tratto distale dall’inizio dello scarico, dovrete calare molto filo metallico fino a intercettarla.

Le sonde flessibili più efficaci sono quelle a spirale che consentono il movimento mediante apposita manopola posta sul retro. Le sonde metalliche a spirale sono molto utili sia per ostruzioni interne che per ostruzioni del pozzetto esterno.

Dove comprare la sonda idraulica

Le sonde flessibili metalliche possono essere acquistate presso negozi specializzati in articoli idraulici o edilizia. E’ importante scegliere un prodotto robusto e di qualità per non rischiare di rompere la sonda flessibile durante il lavoro. Tra le varie proposte di mercato vi segnaliamo un’ottima sonda stura tubature con manopola ad azionamento manuale. La sonda in questione è lunga 10 metri, presenta una manopola con manico di legno ed è indicata per sturare le classiche tubature interne, le fogne o il pozzetto del giardino. Il prodotto è proposto su Amazon al prezzo di 17,91 euro con spedizione gratuita.

Link utili: stura-tubature con sonda a spirale

La foto dello sturalavandini è stata tratta da:
Pescerosso99.altervista.org

Pubblicato da Anna De Simone il 27 ottobre 2015