Rimedi ai cattivi odori intimi

rimedi ai cattivi odori intimi

Rimedi ai cattivo odori intimi: consigli per lui e per lei per risolvere il problema dell’odore sgradevole che può minacciare le zone intime del corpo.


I cattivi odori intimi sono una questione difficile da affrontare, pensate se a un primo appuntamento il vostro partner avesse un problema del genere! Per fortuna esistono rimedi facili da attuare. E’ chiaro che alla base deve esserci una sana e corretta igiene.

Uomini e donne sono in imbarazzo a chiedere al proprio medico rimedi ai cattivi odori intimi e talvolta è difficile capire quando si tratta di un odore normale e quando, invece, è un cattivo odore. E’ normale che le zone genitali siano caratterizzate da un odore del tutto peculiare. Ogni donna ha il suo odore vaginale così come ogni uomo presenta odori intimi personali e influenzati da diversi fattori.

Ancora, l’odore intimo può cambiare nelle diverse fasi della vita. L’odore intimo, in gravidanza, può subire alterazioni a causa dei cambiamenti ormonali che incrementano le secrezioni vaginali.

Se il cattivo odore intimo è associato a bruciore, irritazione o prurito, è necessario consultare il proprio medico di fiducia.

In questa pagina vedremo i rimedi ai cattivi odori delle zone genitali. Per altri odori intimi sgradevoli vi rimandiamo alle pagine: rimedi per l’alito cattivo, come combattere il sudore.

Rimedi ai cattivi odori intimi: l’alimentazione

Sappiate che tutto ciò che mangiate può avere un impatto gradevole sgradevole sull’odore delle vostre zone intime. Detto ciò, ci sono altre cose da considerare, prima tra tutti, l’igiene!

Statisticamente, i cattivi odori intimi femminili sono spesso associati a infezioni vaginali mentre i cattivi odori intimi maschili sono più spesso da collegare a una cattiva igiene. Mettendo da parte infezioni e situazioni fisiopatologiche, ritorniamo all’impatto che ha l’alimentazione sull’odore delle parti intime.

Gli odori intimi sono penalizzati da una dieta ricca di carni rosse e latticini che hanno un impatto negativo soprattutto sulle ghiandole localizzate nella zona genitale femminile. Per uomo e donna, a causare un odore sgradevole possono essere alimenti sani come aglio e broccoli. Da evitare scrupolosamente fumo e alcool che possono dare alle zone intime un odore particolarmente pungente.

Ecco la buona notizia: la frutta e in particolar modo agrumi, ananas, anguria, fragola e banana, contribuiscono a migliorare l’odore delle vostre parti intime. Anche spezie come zenzero e cannella possono aiutare a dare un odore più piacevole alle vostre parti intime. Non esitate a fare il pieno di questi alimenti in vista di un appuntamento e se andate a cena fuori, come dessert… una bella macedonia di frutta!

Rimedi ai cattivi odori intimi: l’igiene personale

Come premesso, alla base deve esserci una sana e corretta igiene intima. L’igiene intima riduce il rischio di infezioni e bisogna stare attenti a non esagerare in eccesso o con scarsa igiene.

Lavate la vostra zona genitale due volte al giorno. Una solo con acqua tiepida e una con l’aggiunta di un sapone intimo naturale. Durante la doccia, evitate di lavare le zone intime con il classico bagnoschiuma: questo sapone è altamente alcalino e molto aggressivo per la zona genitale. L’ideale sarebbe impiegare un lavaggio intimo naturale, privo di sapone, coloranti o profumi.

Evitate di indossare biancheria intima in tessuti sintetici. I tessuti sintetici elastici possono incrementare il rischio di cattivi odori sia nell’uomo, sia nella donna. Slip o boxer particolarmente attillati (come si portano oggi soprattutto tra i maschietti) aumentano l’umidità nelle zone intime e incrementano le possibilità di contrarre infezioni. Scegliete materiali naturali e evitate biancheria troppo stretta per tempi prolungati.

Utilizzate carta igienica non colorata al fine di evitare irritazioni. Non usate mai profumi o deodoranti nelle vostre zone intime al fine di migliorarne l’odore: potreste causare una reazione inversa!

Se vi è piaciuto questo articolo dedicato ai cattivi odori intimi, potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche Iperidrosi

Pubblicato da Anna De Simone il 10 gennaio 2016