Regala prodotti a km zero

Sembra proprio che il regalo eco-sostenibile sia divenuto di gran moda, anche magazine non specializzati dedicano ampie rubriche a questo tema e quando si tratta di ecologia un aiuto dalla moda non può che farci comodo. Tra le tante offerte proposte dal mercato, arrivano i prodotti a km zero ma qui l’argomento si fa difficile. Numerose aziende vendono prodotti a km zero online.

Questo è ottimo se l’acquirente abita nel quartiere vicino alla sede aziendale e le consegne sono effettuate con un corriere in bicicletta. Il discorso cambia totalmente se io, da Napoli, acquisto il peperone a km zero di Carmagnola, Torino. Sappiamo che gli alimenti, prima di raggiungere la nostra tavola, possono arrivare a percorrere più di 1.900 Km, ciò significa elevate emissioni di CO2 per la grande distribuzione. Comprare o regalare prodotti a km zero significa abbattere queste emissioni nocive.



Regalare prodotti a km zero, perché
Si tagliano le emissioni nocive legate al trasporto
Si aiuta l’economia locale finanziando l’attività delle piccole e medie imprese italiane. Spesso si tratta di aziende agricole a conduzione familiare.
Si regalano prodotti genuini: le piccole aziende agricole non hanno bisogno di fare un uso massiccio di pesticidi e fertilizzanti per incrementare il raccolto perché i loro prodotti sono destinati a un pubblico molto più ristretto.

Regalare prodotti a km zero, come
Informatevi sulle realtà della vostra terra. Se vivete in centro città, vi basterà affacciarvi alla periferia più vicina per trovare piccoli produttori, agricoltori e allevatori. A nord di Milano, nell’area geografica di Monza Brianza, un’associazione ha lanciato l’idea dei pacchi natalizi a km 0, si tratta di “Gusto di Brianza” e il prezzo di ogni pacco regalo oscilla da 9 a 119 euro. A Padova c’è il frantoio Colli del Poeta, località Valsanzibio, qui si possono acquistare cesti personalizzabili con confetture, vini, miele… Ottimo regalo a km zero è la pasta di grano duro italiano, sul territorio nazionale esistono diversi pastifici, ne è un esempio Sgambaro di Castello di Godego (TV).

Ti potrebbe interessare anche la Filiera corta alimentare

Pubblicato da Anna De Simone il 2 dicembre 2012