Punti neri, rimedi naturali

punti neri rimedi naturali

Punti neri, rimedi naturali: i punti neri sono impurità cutanee formati a causa della dilatazione dei comedoni chiusi, i comedoni sono delle masse oleose contenenti sebo, cheratina e talvolta microrganismi, che si accumulano all’interno dei follicoli piliferi. A favorire la comparsa dei punti neri è una scarsa pulizia del viso.

Oggi vedremo una serie di rimedi naturali per eliminare i punti neri dal naso, dal mento e dalla cosiddetta zona T del viso. I punti neri sono molto diffusi sulle aree del corpo più ricche di ghiandole sebacee, quindi non solo naso e mento… sono comuni anche i punti neri sulla schiena.

Tra i rimedi fitoterapaci ricordiamo l’olio di Malaleuca, anche conosciuto come Tea tree oil, dotato di proprietà antibatteriche utile nella cura dei punti neri e dell’acne. Oltre al Tea tree oil ci sono altri rimedi naturali piuttosto efficaci.

Punti neri, Rimedi naturali

Eliminare i punti neri con l’acetosa 
L’acetosa è una pianta erbacea perenne alta fino a un metro e che presenta un fusto eretto di colore rossastro dai fiori riuniti a pannocchie di colore rosso-verde. Può essere raccolta in prati incolti o campagne particolarmente umide. Fiorisce da maggio a settembre e grazie ai suoi principi attivi risulta un ottimo rimedio naturale contro i punti neri. Non solo aiuta a eliminare i punti neri ma evita la comparsa di infiammazioni, arrossamenti della pelle e la ricomparsa dei punti neri mitigando l’eccesso sebaceo della pelle.

Vantaggi: elimina i punti neri e ne evita la ricomparsa

I punti neri dovranno essere trattati con una miscela ricavata mettendo in infusione 10 gr di foglie e fusto in 1/2 litro d’acqua eseguendo impacchi sulla parte interessata. E’ possibile bere un infuso per eliminare i punti neri preparato mettendo in infusione, per 10 minuti, 40 grammi di radici in 1 litro d’acqua. Si consigliano 2 tazze al giorno, una al mattino e una alla sera.

Eliminare i punti neri con l’achillea 
L’achillea è un’altra erbacea perenne che cresce spontaneamente in campi incolti e a bordi delle strade. Può aiutare a eliminare i punti neri e sebo esclusivamente per uso esterno: si fanno impacchi di infuso ottenuto con 10 grammi di sommità fiorite e foglie in 1/2 litro d’acqua.

Fonte dati
Questi rimedi naturali sono stati riportati nel manuale raccomandato dal WWF, “Flora officinale spontanea dell’Appennino – Le erbe del Parco del Partenio”. Editore Aflredo Guida.

Pubblicato da Anna De Simone il 23 agosto 2014