Moltiplicazione per propaggine

propaggine

La propaggine è una tecnica di moltiplicazione delle piante, maggiormente adatta per le specie legnose. Questa tecnica può essere applicata alle piante che hanno rami flessibili in modo da poterli parzialmente interrare. Di seguito vi daremo indicazioni per realizzare una propaggine con successo.

Propaggine, procedura
Innanzitutto è bene precisare prima di operare la moltiplicazione per propaggine, che è necessario scegliere una pianta in piena attività vegetativa. È inutile tentare tale procedura con un ramo che non è in grado di emettere radiici e germogli in quanto dormiente.

  1. Scegliere il ramo più lungo ed elastico che diventerà il fusto principale della vostra futura pianta
  2. Intaccare con un coltellino il punto che dovrà essere interrato, operando un incisione abbastanza profonda da raggiungere la parte interna del ramo.
  3. Interrare il ramo a tre o quattro centimetri in modo tale che la terra possa ricoprirlo per bene
  4. Fissare il ramo interrato con dei ferri a forma di u posti come supporti
  5. Fissare il ramo a un tutore per garantire la giusta stabilità alla pianta
  6. Assicurarsi quotidianamente che il suolo in cui si sta formando la nuova pianta sia abbastanza saturo di umidità, facendo attenzione a evitare i ristagni idrici che potrebbero compromettere la salute della futura pianta causandone il marciume.
  7. Rimuovere i supporti appena la pianta avrà mostrato i primi germogli

Se avete iniziato il processo di moltiplicazione in suolo che non è destinato a diventare la dimora definitiva della pianta nascente, è possibile procedere con la messa a dimora quando l’apice superiore della pianta avrà mostrato i segni di radicamento nonché la comparsa di foglie nuove

Indicazioni utili: durante la fase di riproduzione per propaggine,la futura pianta non dovrà essere stressata, ciò significa
Che paradossalmente il terreno non dovrà essere concimato. In tal caso sarà opportuno arricchire il terreno preventivamente con sostanze organiche e altri nutrienti utili alla pianta

Se la pianta da moltiplicare possiede rami troppo rigidi è consigliabile applicare la tecnica di riproduzione per margotta.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 luglio 2013