Pressoterapia: benefici

Pressoterapia

Pressoterapia è il nome di un trattamento molto utilizzato per andare a migliorare il funzionamento del sistema circolatorio e del sistema linfatico perché è in grado di facilitare i processi di eliminazione dal corpo che già avvengono in modo naturale, di quelle sostanze tossiche che possono circolare nell’organismo.



Troviamo la pressoterapia spesso consigliata come tecnica di drenaggio linfatico per chi desidera ridurre la ritenzione idrica e favorire il flusso della linfa all’interno dei suoi vasi. In questo modo si evita il ristagno in alcune zone del corpo, soprattutto nelle estremità che sono le aree più “a rischio”.

Pressoterapia: cosa è

Ha risvolti sia lato medico, sia lato estetico, questo trattamento relativo al sistema circolatorio e al sistema linfatico perché in grado di combattere anche la cellulite visto che va a ridurre la ritenzione idrica da linfedema. Il risultato si vede molto sulle gambe.

Non scordiamo, però, che la pressoterapia ci aiuta innanzitutto ad eliminare le sostanze tossiche dal corpo, questo comporta anche un effetto di snellimento, a volte, ma solo se si fa anche un’adeguata attività fisica. La pressoterapia da sola non fa magie!

Pressoterapia

Pressoterapia: funziona

Il fatto che faciliti alcuni processi, quelli sopra citati, è provato, quindi la pressoterapia funziona, l’importante è farla con regolarità e non aspettarsi che possa compiere miracoli. Molto dipende anche dalla situazione di partenza e dal nostro stile di vita che non può essere anarchico, mentre puntiamo tutto sulla pressoterapia per tornare in salute.

Come funziona? Saperlo è utile per convincersi che è così. Si applica una pressione a livello della zona da trattare con una specie di cuscini che emettono getti d’aria. Il terapeuta li usa per coprire il paziente, non è necessaria alcuna preparazione particolare, basta presentarsi alla seduta a digiuno. Ricordiamoci che non è consigliata in caso di gravidanza, oppure a chi ha il diabete con microangiopatia, una trombosi venosa profonda o cirrosi epatica.

Pressoterapia

Pressoterapia: benefici

Questo trattamento viene indicato contro la cellulite e la ritenzione idrica, soprattutto per chi soffre di linfedema. La pressoterapia ridefinisce le gambe e incentiva l’eliminazione delle sostanze tossiche dal corpo, favorisce lo snellimento di alcune parti del corpo se abbinata ad una adeguata attività fisica e una dieta adeguata. Può anche ridurre gli edemi traumatici e migliora l’ossigenazione cutanea, il tono e l’integrità della pelle.

Questo tipo di trattamento in alcuni casi viene indicato per il linfedema post-operatorio e per alleviare il dolore indotto da alcuni traumi sportivi a cui riduce lo stress.

Pressoterapia a casa 

Per effettuare la pressoterapia a casa propria si può investire in un apparecchio apposito, come questo in vendita su Amazon a 500 euro. E’ costituito da 2 gambali e da una fascia addominale-glutei, propone diversi programmi tra cui quelli per massaggio, linfodrenaggio, anticellulite, ritenzione idrica e relax.

Pressoterapia

Pressoterapia: uso domestico

Di solito quando si procede all’acquisto di un apparecchio come questo si desidera effettuare trattamenti regolari, a scopo anche estetico, alle gambe come anche a livello addominale, sulla schiena e sul basso ventre.

Un apparecchio elettronico risulta allora molto pratico, a casa, considerando che una seduta di pressoterapia dura dai 30 ai 50 minuti e che il numero minimo di sedute, affinché la pressoterapia risulti efficace, di circa 8 o 9.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram
Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 15 febbraio 2018