Premio Mobilità 2018

premio mobilita 2018

Sono aperte le candidature per il Premio MOBILITÀ 2018 istituito dall’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile con l’obiettivo di selezionare i migliori progetti che possano offrire un contributo al processo di transizione verso sistemi di trasporto finalizzati al raggiungimento della zero carbon strategy.

I progetti candidabili possono essere sviluppati da Università, Centri di Ricerca, Start-up, Aziende, ONG, Associazioni, Enti pubblici e Enti privati che operano nel settore della mobilità e dei trasporti di merci e persone.



Le macrocategorie del premio Mobilità 2018

Le candidature possono riferirsi a progetti da inquadrare nelle seguenti tre macrocategorie:

1. RICERCA – INNOVAZIONE TECNOLOGICA: soluzioni tecnologiche innovative (hardware e software) per il trasporto delle persone e delle merci, anche rivolte a incrementare la qualità, l’accessibilità, la sostenibilità e l’integrazione dei servizi e delle tecnologie.

Appartengono a questa categoria progetti di ricerca e sviluppo gestiti da start-up, Università, istituti di ricerca e aziende private per lo sviluppo e test di soluzioni tecnologiche innovative, quali ad esempio applicazioni per smartphone, componenti per veicoli, software, etc.

2. SERVIZI – MOBILITY MANAGEMENT: progetti che adottano o replicano soluzioni rivolte alla riduzione dell’impatto dei trasporti delle persone e delle merci sull’ambiente.
Appartengono a questa categoria progetti applicati di mobility management attivati da aziende private, associazioni, ONG per promuovere la mobilità sostenibile e l’utilizzo di veicoli privati, ad esempio iniziative di carpooling/carsharing, strumenti aziendali per stimolare la sostenibilità degli spostamenti dei dipendenti e delle merci, modelli di business innovativi per la mobilità sostenibile delle persone, etc….
3. PIANIFICAZIONE – PUMS: iniziative originali sviluppate nell’ambito dei PUMS in relazione all’integrazione con altri strumenti di pianificazione, alla promozione dell’intermodalità dei trasporti, alla capacità di coinvolgimento dei cittadini/stakeholder e al monitoraggio della mobilità.
Appartengono a questa categoria iniziative originali avviate dalle amministrazioni pubbliche nell’ambito dei PUMS, ad esempio eventi e focus group, strumenti e modelli per il monitoraggio dei dati di mobilità, nuove infrastrutture per l’intermodalità, soluzioni interdisciplinari, etc….

Criteri di assegnazione del premio Mobilità 2018

Il premio sarà assegnato per ciascuna categoria ai progetti che meglio esprimeranno i seguenti principi:

• innovare il sistema della mobilità e dei trasporti attraverso soluzioni più sostenibili per l’ambiente e per soddisfare i bisogni di mobilità della collettività;
• attivare esperienze di successo per la riduzione dell’uso dei veicoli privati, attraverso un approccio sistemico che ne permetta la replicazione;
• implementare una pianificazione della mobilità strategica e attenta ai bisogni delle persone.

I macrocriteri utilizzati dalla Giuria saranno tre:

1) POTENZIALE CONTRIBUTO DEL PROGETTO ALLA MOBILITÀ SOSTENIBILE

  • INTEGRAZIONE CON LE POLITICHE E I BISOGNI DEL TERRITORIO – La capacità dell’azione di
    inserirsi all’interno delle politiche locali e rispondere ai bisogni della società
  • POTENZIALE INNOVAZIONE – La capacità del progetto di portare a un cambiamento attraverso
    l’applicazione di una nuova tecnologia, di un nuovo modello economico o di una modalità diversa di
    coinvolgere la società e mettere in relazione gli attori del territorio, dando risposta ai bisogni sociali e
    ambientali di oggi e anticipando quelli futuri.
  • COINVOLGIMENTO DEGLI ATTORI LOCALI – La capacità di promuovere la collaborazione attivando
    relazioni fra diversi attori e organizzazioni, di costruire partnership e reti territoriali e di attivare percorsi
    di coinvolgimento dei cittadini e della pubblica amministrazione.

2) SVILUPPO DEL PROGETTO

  • EFFICACIA – Il progetto dovrà dimostrare coerenza con le categorie del bando, presentare qualità e
    coerenza in termini di risultati attesi nel breve, medio e lungo periodo.
  • SCALABILITÀ E REPLICABILITÀ- La sostenibilità, la scalabilità del progetto e la replicabilità in altri
    contesti.

3) IMPATTO

  • SOSTENIBILITÀ ECONOMICA– Sostenibilità finanziaria del progetto, bancabilità e capacità del
    progetto di mantenersi attivo ed efficiente anche dal punto di vista economico.
  • IMPATTO – Impatti generati ambientali, sociali ed economici
    Per ogni criterio sarà assegnato dalla commissione un punteggio da 0 a 10. La valutazione finale sarà
    determinata dalla somma dei punteggi attribuiti a ciascun criterio e darà origine all’assegnazione del
    Premio.

Requisiti per candidarsi al premio Mobilità 2018

Possono candidarsi al Premio Mobilità 2018 unicamente progetti in corso o attività concluse da non oltre 2 anni. Non saranno prese in considerazione le candidature di progetti non ancora avviati o idee progettuali.

Per ciascuna categoria si immagina la partecipazione di:

  • RICERCA – INNOVAZIONE TECNOLOGICA >Università, Start-up, Centri di ricerca o Imprese;
  • SERVIZI – MOBILITY MANAGEMENT: >Imprese, ONG, Associazioni;
  • PIANIFICAZIONE – PUMS > Amministrazioni locali e studi urbanistici in qualità di consulenti.

Come candidarsi al premio Mobilità 2018

Il bando e la documentazione di supporto possono essere scaricati all’indirizzo: www.bit.ly/bando_mobilita_2018

La candidatura al Premio è gratuita e avviene contestualmente alla compilazione online della domanda di partecipazione che deve tassativamente avvenire ENTRO le ore 23:59 di venerdì 21 SETTEMBRE 2018 al link: www.bit.ly/premio_mobilita_2018

A conferma della candidatura trasmessa il sistema telematico renderà disponibile una nota di avvenuta iscrizione.

La giuria del premio Mobilità 2018

La giuria dell’edizione 2018 del Premio Mobilità sarà composta da:

Alessandro Meggiato / Regione Emilia Romagna, D.G. Cura del territorio e dell’ambiente – Servizio Trasporto pubblico e mobilità sostenibile;
Francesco Leali / Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – UNIMORE, Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” ;
Thomas Bestonzo / Intesa Sanpaolo, Innovation Center, Industry Innovation – Automotive & Mechanics.

Premi

Ai vincitori saranno consegnate delle targhe che certificano l’aggiudicazione del Premio.

La Giuria tecnica proclamerà anche la MENZIONE SPECIALE MOBILITÀ e potrà decidere all’unanimità di attribuire altre menzioni speciali ai progetti ritenuti meritevoli per aspetti particolari.

La premiazione dei vincitori si terrà in occasione della manifestazione “Settimana della BioArchitettura e della Sostenibilità 2018” in programma per il mese di Novembre 2018.

La sessione dedicata al premio è in calendario il 16 Novembre 2018 a Carpi (MO) presso l’Auditorium San Rocco.

Premio Mobilità 2018: calendario

Il bando sarà pubblicato sul sito internet ufficiale www.settimanabioarchitettura.it e pubblicizzato contestualmente su siti di settore o specializzati in bandi di concorso.

Il Premio si svolgerà secondo il seguente calendario:

  • pubblicazione del bando: 29 giugno 2018
  • apertura periodo per inoltro quesiti tramite email: dal 2 luglio 2018
  • chiusura del periodo per inoltro quesiti tramite email: 2 settembre 2018 ore 23:59
  • pubblicazione delle risposte sul sito del concorso: 7 settembre 2018
  • termine ultimo per registrazione ed invio documentazione: 21 settembre 2018 ore 23:59
  • lavori della Giuria: dal 08 al 26 ottobre 2018
  • proclamazione dei risultati: 2 novembre 2018
  • premiazione 16 novembre 2018 presso Auditorium San Rocco a Carpi (MO)

Per maggiori informazione potete inviare una email all’indirizzo: [email protected]

Pubblicato da Matteo Di Felice il 20 luglio 2018