Polveri sottili, come eliminarle dalla casa

inquinamento-domestico

Le polveri sottili, quali acari, formaldeide, benzene contribuiscono in maniera tangibile all’inquinamento domestico che spesso si rivela addirittura più alto di quello esterno. Negli uffici può provocare la “sindrome da ufficio inquinato” tanto è vero che uno studio ha dimostrato che le persone soggette a questo tipo di inquinamento abbassano le prestazioni lavorative del 20%. Cosa fare per ridurre l’inquinamento da polveri sottili?

Polveri sottili, regole di prevenzione

  • Prestate attenzione alla scelta degli oggetti che mettete in casa, non solo i mobili, ma anche gli infissi, gli apparecchi elettrici, i complementi di arredo, e anche la posizione in cui scegliate di porre determinati oggetti
  • Arieggiate bene le stanze
  • Evitate di fumare in casa: il fumo di sigaretta contiene COV
  • Soleggiate coperte e lenzuola almeno 1 ora ogni giorno, se la giornata lo permette
  • Lavate le lenzuola dai 60 gradi
  • Evitate oggetti dove la polvere può risiedere facilmente, quali tende, tappeti, moquette
  • Pulite i pavimenti e le superfici ogni giorno
  • Usate deodoranti per l’ambiente naturali

Polveri sottili, prevenzione nell’arredamento

  • Scegliete mobili e infissi con finiture naturali
  • Non acquistate mobili con truciolari, colle e lacche sintetiche: sono liberatrici di sostanze organiche volatili
  • Preferite le imbottiture naturali
  • Riducete gli effetti dei campi elettromagnetici, evitate di introdurre in casa sgabelli o tavoli di metallo o materassi a molle: sono accumulatori di elettrosmog
  • Scegliete piante da appartamento indicate per purificare l’aria
  • Non posizionate il letto o il divano a ridosso di una parete con il quadro elettrico, allontanando di almeno 1 metro anche le radio sveglie
  • Non dormite con la termocoperta in funzione
  • Non mettete specchi nella camera da letto: sono conduttori di radiazioni elettromagnetiche. Vale lo stesso per televisori, computer o telefonini
  • Preferite detersivi ecologici e biologici o naturali come aceto, bicarbonato o la semplice acqua bollente.

Alcune ricette di deodoranti per l’ambiente

  • Per piccoli ambienti come armadio, scarpiera, ecc Conservarte i fondi di caffè in un contenitore e lasciateli asciugare. Mischiateli poi con una manciata di chiodi di garofano e ponete il tutto in un contenitore. Posizionatelo poi cambiatelo quando perde efficacia.
  • Deodorante per dispense. Spruzzate dell’aceto sui fondi di caffè asciutti e formate una pappa densa che si asciugherà da sola. Posizionate il preparato nell’ambiente da profumare e cambiatelo quando perde efficacia.

E ricordate: il bicarbonato di sodio è efficacissimo contro gli odori. Basta versarlo in una vaschetta e posizionarlo nell’ambiente da profumare.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 13 novembre 2013