La salute delle piante da appartamento

Piante da appartamento

La maggior parte delle piante da appartamento è di origine tropicale e predilige ambienti luminosi e freschi. La temperatura media ideale è attorno ai 18-20 °C con una buona umidità relativa. Il terriccio del vaso deve essere appena umido e mai fradicio, sempre perfettamente drenato. Tuttavia, anche quando tali condizioni ottimali vengono rispettate, ci sono dei fattori che minacciano la salute delle piante da appartamento.

Il pericolo più grave per le piante da appartamento arriva dall’uomo, o per meglio dire dagli errori umani nel regime di cure. Troppa acqua e troppo concime sono gli sbagli più frequenti, seguiti a ruota da poca acqua e zero nutrimento. Errori nelle cure a parte, le minacce mortali arrivano dagli attacchi parassitari.

Tra i parassiti animali che attaccano più di frequente le piante d’appartamento ci sono gli afidi (o pidocchi) che prediligono i germogli e i boccioli. Il pericolo arriva anche dai moscerini bianchi (aleurodidi) che si installano di preferenza sulla pagina inferiore delle foglie: scuotendo la pianta i moscerini si alzano in volo per posarsi di nuovo subito dopo, rendendosi praticamente invisibili.

Ancora più temibili sono le cocciniglie (bianche, cotonose, a scudetto) e il ragnetto rosso, difficili da individuare a occhio nudo. Alle prime manifestazioni bisogna intervenire con dei prodotti specifici, biologici per limitare gli impatti, e creare un’atmosfera più umida. Tutti i parassiti citati non amano l’acqua e con un po’ più di umidità e il lavaggio fogliare molti se ne vanno subito (se l’attacco non è grave).

Qui potete acquistare online un “prodotto biologico anti cocciniglia“.

Contro il ragnetto rosso, e anche gli afidi, è ottima la prevenzione biologica a base di macerato di ortica: ce lo si può preparare da soli o acquistare già pronto.

Sul fronte dei funghi parassiti, le minacce più frequenti alla salute delle piante da appartamento sono il mal bianco (oidio) che forma una patina biancastra sul fogliame e la muffa grigia. Al contrario dei parassiti animali, i parassiti fungini amano gli ambienti umidi e i ristagni d’aria. Per cui serve una via di mezzo e avere pronto un antimicotico biologico per ogni evenienza.

Ci sono infine le fisiopatie nascoste, che al pari degli errori grossolani nelle cure possono compromettere la salute delle piante da appartamento. Le più frequenti dipendono dalla vicinanza con fonti di calore diretto come i termosifoni e dal terriccio inadatto. A quest’ultima situazione bisogna stare attenti soprattutto in occasione del rinvaso.

Ti potrebbero interessare anche

Pubblicato da Michele Ciceri il 29 ottobre 2015