Peperoncino cayenna, coltivazione e proprietà

Peperoncino cayenna

Il peperoncino di Cayenna è un cultivar di peperoncino molto popolare per il suo alto grado di piccantezza. Il peperoncino Cayenna deve il suo nome alla città d’origine, la città di Cayenne, capitale dipartimentale della Guyana francese dove questo cultivar non solo è molto diffuso ma è ingrediente tipico di molte pietanze e salse della tradizione enogastronomica locale. In molti paesi il peperoncino Cayenne è divenuto famoso grazie al pepe di Cayenna.

Anche in Italia, il peperoncino Cayenne viene normalmente coltivo e utilizzato essiccato e macinato oppure fresco. Il pepe di Cayenna è meno popolare in Italia ma ugualmente reperibile nel “reparto spezie” dei supermercati: si prepara macinando finemente il peperoncino fino a ottenere una polvere rossa nota appunto come pepe di cayenna.

Il pepe di cayenne, inoltre, è utilizzato come ingrediente erboristico ed è menzionato nel Complete Herbal di Nicholas Culpeper, trattato risalente al XVII secolo.

Proprietà del Peperoncino di Cayenne

Il peperoncino Cayenne è ricco di vitamina A, contiene inoltre discrete quantità di vitamine B6, E e C. Tra i suoi principi attivi e micronutrienti citiamo anche riboflavina, potassio e manganese. Per le altre proprietà benefiche del peperoncino cayenne vi rimandiamo alla pagina Peperoncino Piccante, proprietà.

Coltivare il peperoncino di Cayenna

Il peperoncino Cayenne può essere piantato ovunque qui in Italia. Si tratta di una pianta perenne nei climi tropicali e sub-tropicali mentre con il nostro clima mediterraneo è coltivata come pianta annuale. Il peperoncino Cayenne, tuttavia, se protetto opportunamente dal freddo, può resistere all’inverno e regalare un nuovo raccolto durante l’estate successiva. Per coltivare il peperoncino cayenne con andamento annuale si suggerisce di provvedere a opportune potature.

Per la maturazione il peperoncino cayenne impiega all’incirca 100 giorni ma ricordiamo che si tratta di un frutto climaterico, cioè che matura anche dopo essere stato raccolto.

Per quanto riguarda il grado di piccantezza del peperoncino Cayenne, è generalmente quotato tra 30.000 e 50.000 unità nella scala Scoville (per intenderci è molto piccante, ma ce ne sono anche di più piccanti, diciamo che è un 3.5 su una scala da 0 a 5) ma la sua piccantezza dipende anche dalla quantità di luce solare ricevuta, dalle temperature e dalla piogge.

Il peperoncino cayenne preferisce un terriccio ricco. Le piante possono crescere fino a circa 60 – 120 cm di altezza quindi dovrebbero essere piantate a una distanza, l’una dall’altra, di circa un metro e accompagnate da un tutore. Anche per la coltivazione in vaso, è necessario l’impianto di un supporto. Per tutte le altre istruzioni vi rimandiamo all’articolo come coltivare il peperoncino.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo:

Pubblicato da Anna De Simone il 4 novembre 2014