Pedalare per accorciare la condanna

Chi ha visto almeno una puntata di Prison Break sa benissimo che le condizioni in carcere possono essere deleterie, se si scruta attraverso le sbarre si può pensare a un piano di fuga, magari andando via dal carcere in bicicletta. Non è un piano per evadere dal carcere ma una strategia per avere una riduzione della condanna. Nel carcere di massima sicurezza di Santa Rita di Sapucaì, nelle montagne a nord di San Paolo, ai prigionieri è stata data la possibilità di ridurre la propria pena pedalando in bicicletta per generare elettricità.

La prigione brasiliana ha applicato tale strategia proposta da un giudice locale. I prigionieri in tal modo possono perdere peso e generare l’elettricità necessaria a illuminare la passeggiata notturna lungo il fiume di Santa Rita di Sapucaì. Tale percorso era privo di illuminazione ma oggi a garantirla sono gli stessi detenuti che, per ogni tre giorni di lavoro sui pedali, riescono ad accorciare la loro pena di un giorno.

Pedalare in bicicletta e generare elettricità pulita potrebbe essere anche gratificante, soprattutto se la ricompensa è un giorno in più di libertà. I carcerati possono pedalare in piccole camere, sotto gli occhi attenti di una guardia armata. La notizia è stata data da Euro News che ci fornisce l’immagine e il video che segue.


Brazil inmates cycle to freedom by generating… di euronews-en

Pubblicato da Anna De Simone il 16 agosto 2012