Pannelli termoriflettenti, risparmio in bolletta

I termosifoni in casa certo scaldano ma comportano una spesa non indifferente sulla bolletta! Un modo per ridurre il caro bolletta è eliminare le dispersioni di calore, utilizzando i pannelli termoriflettenti da posizionare dietro ai termosifoni.
Si tratta di un metodo semplice, veloce ed economico, ma vediamo nel dettaglio le caratteristiche e i vantaggi dei pannelli termoriflettenti.

Pannelli termoriflettenti, le caratteristiche
Quando l’abitazione non viene isolata adeguatamente, una parte del calore proveniente dal riscaldamento si disperde, soprattutto se i termosifoni sono stati installati a ridosso delle pareti esterne. Per ovviare al problema possiamo ricorrere ai pannelli termoriflettenti. Sono costituiti da una struttura interna in polietilene espanso, un materiale che si rivela isolante, termoresistente, ignifugo e anche atossico e da una struttura esterna costituito da un foglio di alluminio che funge da termo riflettore.

Pannelli termoriflettenti, vantaggi
I pannelli termoriflettenti vanno messi nella parete dietro ai termosifoni. Il loro impiego consente un miglioramento del rendimento di circa il 10 %, limitando le dispersioni e aumentando il calore all’interno delle stanze, con conseguente risparmio sulla bolletta. Le stanze si scalderanno più velocemente e una volta raggiunta la temperatura, il calore all’interno dell’ambiente durerà più a lungo, limitando così ulteriori consumi!

Pannelli termoriflettenti, l’installazione
I pannelli termoriflettenti vengono venduti direttamente in rotoli, con un costo intorno ai 7 – 9 euro al mq, possono essere tagliati in faidate, mediante l’uso di un taglierino o di un paio di forbici robuste. Per fissarlo alla parete, si può ricorrere a un biadesivo piuttosto forte, o alla colla liquida ad acqua, in alternativa si può fissare con dei chiodini da muro.
Altro modo per installare i pannelli termoriflettenti, è l’uso di un filo di nylon trasparente, da infilare ai margini della superficie del pannello, per fissarlo poi alle staffe di sostegno dei termosifoni, non dimenticando di rivolgere la parte argentata in alluminio verso l’interno della stanza.
Da un punto di vista estetico, la stanza non ne risente, dato che i pannelli vengono nascosti dai termosifoni: in tal caso è importante che il pannello non sia più grande del termosifone.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 giugno 2013