Come ridurre il consumo del condizionatore

Quando il caldo si fa sentire, il condizionatore diventa l’oggetto dei desideri. Ma i desideri costano anzi incidono sulla bolletta! È possibile ridurre il consumo del condizionatore senza dovervi rinunciare?
Certo, ma bisogna scegliere il condizionatore giusto, con tecnologia inverter, grazie al quale si potrà risparmiare il 30 %, limitando i cicli di accensione e spegnimento e adeguando la potenza all’effettivo bisogno. Altro fattore importante da valutare al momento dell’acquisto è la classe energetica, orientandosi per la A che è quella con maggiore efficienza energetica. In ogni caso è sempre bene consigliarsi con un esperto per valutare le dimensioni dell’impianto: dovrà essere proporzionale all’appartamento per evitare sprechi inutili.

Consumo del condizionatore, consigli utili

  • Al momento del posizionamento dell’unità esterna del condizionatore, scegliete un luogo ombreggiato: ciò consente un risparmio del 5 %
  • Controllate sempre i filtri e assicuratevi che siano sempre ben puliti: un filtro sporco comporta una diminuzione del rendimento dell’apparecchio, essendo costretto a restare in funzione per più tempo per raggiungere la temperatura ottimale
  • Eseguite la pulizia dei filtri in maniera costante, almeno una volta ogni 2/3 settimana, rimuovendo l’eventuale polvere accumulata sul radiatore
  • Evitate di tenere una temperatura troppo bassa, altrimenti passando all’esterno lo sbalzo termico sarebbe eccessivo e rappresenterebbe uno choc per il nostro organismo: la temperatura interna non deve mai essere al di sotto dei 26 gradi
  • Fate in modo che il condizionatore arrivi alla temperatura impostata nel più breve tempo possibile, dato che il condizionatore continua a funzionare finché non riesce a raggiungere i gradi  impostati, evitando che il calore entri in casa: porte e finestre devono essere chiuse, l’ambiente deve essere al riparo dai raggi del sole. Pertanto utilizzate tende oscuranti o abbassate le tapparelle nei momenti in cui il sole colpisce le finestre
  • Attivate la sola funzione di deumidificazione dato che riducendo la quantità di umidità nell’aria, si percepirà anche meno caldo.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 luglio 2013