Pannelli in policarbonato per la casa

pannelli in policarbonato

Pannelli in policarbonato: usi e tipi di pannelli in policarbonato e policarbonato alveolare. Caratteristiche, risparmio energetico e consigli all’uso.

Il policarbonato è un materiale leggero, resistente e che offre un buon risparmio energetico. Il policarbonato è un materiale di origine sintetica molto usato in edilizia: le sue applicazioni sono molteplici, dalle lastre in sostituzione dei vetri ai pannelli, senza considerare le lastre alveolari.

Il policarbonato, nel fai da te, può essere usato per realizzare serre da balcone o terrazzo, dalla struttura rigida e ultra trasparente: infatti, i pannelli di policarbonato possono arrivare a una trasparenza prossima all’80% con un’elevata trasmittanza luminosa (anche pari al 100%).

pannelli in policarbonato alveolare, oltre a essere traparenti, leggeri e a lasciar filtrare la luce, riescono a offrire ottime qualità isolanti e una buona resistenza meccanica. In funzione delle sue caratteristiche, il policarbonato è spesso preferito al vetro in quanto determina un sensibile abbattimento dei costi energetici e di realizzazione.

Altri vantaggi che potrebbero far preferire il policarbonato al vetro riguardano la praticità d’impiego: i pannelli in policarbonato sono più sicuri, più pratici da usare, curvabili a freddo e possono essere meglio dimensionati in base alle proprie esigenze.

Pannelli di policarbonato in casa

In casa, i pannelli di policarbonato possono essere utili per realizzare pareti divisorie opache, colorate o semi-trasparenti, tamponamenti, finestrature fisse… In ambienti particolari, i pannelli di policarbonato possono essere utilizzati anche come filtri per trattenere le radiazioni ultraviolette, proprio come per il vetro, vi basterà aggiungere delle pellicole protettive sulla superficie.

Se prima abbiamo elencato i vantaggi dell’impiego dei pannelli di policarbonato in casa, dobbiamo dirvi che questo materiale non è esente da difetti. Uno degli svantaggi del policarbonato non è il suo prezzo, anzi (i costi sono accessibili), parliamo della consistenza di questo materiale. A differenza del vetro che può essere molto duro, la superficie del policarbonato risulta più tenera e quindi più incline a graffiarsi a seguito di urti accidentali con oggetti appuntiti.

Se la consistenza tenera del materiale può essere un limite in caso di creazione di pareti divisorie, non lo è se i pannelli in policarbonato sono usati per realizzare coperture, lucernari, finestre a nastro e altri allestimenti difficilmente accessibili.

In commercio, infatti, non mancano pannelli modulari alveolari in policarbonato coestruso nati per realizzare coperture, sheld e altri allestimenti sia interni che esterni.

Per farvi un’idea sui prezzi dei pannelli in policarbonato per uso domestico vi invitiamo a consultare la pagina ufficiale Pannelli in policarbonato su Amazon.

I moduli in policarbonato possono sfruttare differenti tipi di incastro: dalle classiche giunzioni impilabili, al tipo di incastro maschio femmina. Gli usi di questo materiale in ambito edilizio sono davvero tanti, considerando che i pannelli in policarbonato abbattono i costi energetici fino al 17% rispetto al vetro, possono essere utilizzati per:

  • finestrature
  • Facciate verticali opache, colorate o trasparenti
  • Coperture opache, colorate o trasparenti
  • Allestimenti interni ed esterni
  • Pareti divisorie

Policarbonato, scheda tecnica del materiale

I pannelli in policarbonato alveolare hanno proprietà specifiche che dipendono da spessore e struttura alveolare. In questo paragrafo, infatti, non parleremo delle proprietà dei vari pannelli presenti in commercio ma del policarbonato come materiale.

  • Densità: 1200 kg/m3
  • Assorbimento dell’acqua: 0,19%
  • Trasmissione luminosa: 89%
  • Indice di rifrazione: 1.586
  • Resistenza a trazione: 66 MPa
  • Resistenza a snervamento: 60 MPa
  • Allogamento a rottura: 150%
  • Resistenza Izod con intaglio: 96 kJ/m2
  • Modulo elasticità: 2.300 MPa
  • Temperatura ottimale di impiego: da – 40 °C a 120 °C
  • Dilatazione termica lineare: 0,065 mm/m°C

Il policarbonato è anche un materiale rispettoso dell’ambiente: le fasi di produzione del policarbonato sono a basso impatto energetico e ambientale. Il suo impiego è rispettoso dell’ambiente anche perché si tratta di un materiale al 100% riciclabile.

Se state considerando di installare pannelli di policarbonato in casa, attenti alla pulizia! Alcuni detergenti chimici potrebbero essere troppo aggressivi e alterare le caratteristiche dei vostri pannelli. Prodotti contenenti acido nitrico, idrato di sodio, idrato d’ammonio, tricresilfosfato, fenolo…. potrebbero ingiallire il prodotto o opacizzarlo.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 ottobre 2016