Olio canforato profumato riscaldante

Olio canforato

L’olio canforato, che non è un olio essenziale, può essere usato per massaggiare le parti del corpo indolenzite o che abbiano subito una contusione. È un olio da massaggio con proprietà antidolorifiche, composto di canfora e una base di olio che può essere di vari tipi.

Spesso olio canforato è anche sinonimo di olio riscaldante perché nello sport è usato per il massaggio preparatorio dei muscoli prima dell’attività agonistica. Io personalmente me lo ricordo quando giocavo a pallone da ragazzino e l’allenatore ce lo faceva spalmare sulle cosce nelle gelide domeniche d’inverno prima di entrare in campo. Credo che la ricetta non sia cambiata da allora

Premesso che un buon olio canforato non costa molto e può essere acquistato bell’e pronto in diversi negozi (farmacie, parafarmacie, erboristerie, profumerie.. e anche acquistato online), prepararselo da soli è poco impegnativo se si hanno a disposizione gli ingredienti: canfora e base di olio. Quest’ultima può essere un olio di mandorle o di jojoba, che sono le basi più usate, oppure di vaselina che ha il vantaggio di non deteriorarsi nel tempo.

Già che ci siete, se avete deciso di prepararvi da soli un olio canforato, aggiungete anche delle erbe per dare un profumo gradevole al preparato, visto che quello della canfora non è esattamente il massimo per l’olfatto. Vanno benissimo la lavanda e il rosmarino perché profumano e contribuiscono all’azione antidolorifica e miorilassante della canfora.

Olio profumato alla canfora fai da te

  • 100 grammi di olio (mandorle, jojoba, vaselina);
  • 7 gocce di rosmarino;
  • 5 gocce di lavanda.

Una volta uniti e miscelati gli ingredienti non serve far macerare perché la canfora è immediatamente solubile. Usando la vaselina come base il preparato si conserva più a lungo senza problema di luce e temperatura. L’applicazione va fatta con un massaggio adeguato alla situazione: delicato in presenza di una contusione, più energico se si tratta di un massaggio riscaldante.

Olio canforato riscaldante

Pubblicato da Michele Ciceri il 23 aprile 2015