Nuove idee imprenditoriali

nuove idee imprenditoriali

Chi è a caccia di nuove idee imprenditoriali dovrebbe puntare a quei settori che presentano un buon margine di crescita. A sentire tv e giornali, sembra che l’Italia sia paralizzata dalla crisi economica e che tutta l’Eurozona sia in forte difficoltà; non vogliamo negare la realtà dei fatti, solo mostrare dei dati più incoraggianti: sono diversi i settori che accumulano profitti e mostrano un’ottima crescita!

Chi vuole puntare a nuove idee imprenditoriali deve presentare i tratti del buon imprenditore: non deve spaventarsi, deve essere flessibile e intraprendete, deve avere buone capacità analitiche e non in ultimo, deve disporre di un piccolo capitale iniziale.

Per capire da dove partire, vi mostreremo quali sono i settori in crescita in Italia e nel resto del mondo. E’ in questi segmenti di mercato che bisognerà far attecchire le proprie idee imprenditoriali.

Stati Uniti e nuove idee imprenditoriali

Nuove idee imprenditoriali americane.
La IBISWorld, specializzata in industry reports, ha stilato la classifica dei nuovi settori emergenti degli Stati Uniti. Vedremo che, anche se al vertice è presente un settore eccessivamente innovativo per il panorama italiano, non mancano analogie con il mercato nostrano.

5. Piattaforme di prestito Peer-to-peer 

Solo nel 2014, questo settore ha visto un fatturato di 500.000.000 $ (diciamolo insieme: cinquecento milioni di dollari!) e nel 2015 ha mostrato un ulteriore crescita del 37,7%. Si tratta di piattaforme online dedicate alla gestione immediata e trasparente dei prestiti. Coinvolge piccole imprese, investitori e consumatori. In questo contesto, nuove idee imprenditoriali potrebbero funzionare anche in Italia dove sono numerosi gli utenti che cercano prestiti da fonti non tradizionali. Si tratterebbe di un’idea rischiosa perché in Italia è davvero difficile far valere il cosiddetto recupero crediti ma un buon imprenditore sa bene come fare i conti con il rischio.

4. Negozi di marijuana a uso medico

Solo nel 2014, questo settore ha visto un fatturato di 2.580.000.000 $ (due miliardi e mezzo di dollari!) e l’aumento della domanda ha visto un ulteriore crescita nel 2015 (+38,4%) e le proiezioni vedono un ulteriore aumento fino a raggiungere un fattura di oltre $ 8.400.000.000 entro il 2019. Nei prossimi 5 anni, gli analisti di IBISWorld stimano un numero totale di militanti nel settore di oltre 8.000 operatori.

3. Produzione di bevande

Si parla sia di bevande alcoliche, sia di analcoliche. Il settore è in netta crescita. Il fatturato del 2014 ammonta a 293.000.000 e per il 2015 si sta registrando una crescita del 38,8%. In Italia un discorso simile può essere fatto per la birra. Le analisi di settore mostrano come le preferenze dei consumatori si discostano dalle classiche birre per muoversi verso quelle artigianali e altre bevande alcoliche di produzione alternativa. Stando all’IBISWorld il settore potrebbe crescere con una media del +14% nei prossimi 5 anni raggiungendo un fatturato di 560.000.000 $ nel 2019.

2. Telemedicina

Con un fatturato di 585.000.000 $, il settore dei servizi di telemedicina è rivolto alle aziende che impiegano la tecnologia digitale per fornire servizi medici e di educazione alla salute. Il mondo del benessere personale sta subendo una metamorfosi, se fino a poco tempo fa, a fare da padrone, erano i centri spa, oggi i progressi tecnologici mirano altrove.
In campo medico ciò si traduce con tecnologie in grado di trasmettere immagini digitali come i raggi X, scansioni e dispositivi di auto-monitoraggio indossabili. Questo settore avrebbe poche speranze in Italia, anche perché la crescita negli USA è stata coadiuvata dal sostegno federale per i servizi di telemedicina. Le proiezioni vedono un potenziale di crescita fino a 3.100.000.000 $ entro il 2020.

1. Sviluppatori di software per la cattura del movimento

Chiunque abbia mai giocato con videogame che prevedono un motion controller sa di cosa stiamo parlando. L’industria del “motion capture” comprende non solo il settore dei videogames ma anche quella del cinema per la registrazione dei dati live-action per la produzione di materiale video 3D. Negli ultimi cinque anni, il settore ha visto una crescita media annua del 53% raggiungendo 1.240.000.000 $ di fatturato nel 2014. La crescita stimata per questo 2015 è del 65,6% e il fatturato dovrebbe crescere ancora con una proiezione che vede il raggiungimento di un fatturato annuo di quasi sette miliardi e mezzo di dollari nel 2019.

Italia e nuove idee imprenditoriali

In Italia, i settori in maggiore crescita sono legati in buona parte al web con il mobile advertising e l’ecommerce. La moda si conferma uno dei principali settori in crescita nel mercato dell’eCommerce italiano (nel 2015 ha visto un +23% rispetto al 2014) anche se il settore ha visto crescita a 360° in ogni ambito, dall’informatica all’editoria, persino il genere alimentare è acquista nel web. Altri due settori in crescita in Italia sono il Luxury e quello Green.

Il settore della green economy registra una discreta espansione da diversi anni, complice l’aumento di una coscienza ambientale ma anche delle normative Ue che impongono standard più rigidi. Non a caso, tra le figure professionali più ricercate in Italia quadra l’installatore di pannelli solari, il certificatore energetico e l’energy manager.

Nuove idee imprenditoriali in agricoltura: un business vincente

Nuove idee imprenditoriali, inoltre, potrebbero puntare all’agricoltura sociale, settore molto utile se il capitale iniziale da investire è piuttosto esiguo e soprattutto se si vuole accedere ai fondi messi a disposizione per lo sviluppo del settore agricolo, rurale e sociale.

Per lo sviluppo di un business vincente, vi rimandiamo all’articolo Blog aziendale e Green economy.

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 2 settembre 2015