Nido di vespe: chi chiamare per rimuoverlo

Nido di vespe

Quando si avvista un nido di vespe nei pressi della propria abitazione, se non al suo interno, magari vicino al tetto o in garage, cosa si può fare? Senza chiamare subito spaventati tutte le autorità e le forze di polizia, è possibile risolvere il problema senza dover per forza convivere con questi animali. Ci si può liberare di un nido di vespe senza ricorrere ad un insetticida ma nemmeno ai vigili del fuoco che, per mestiere, non fanno questo.  Non è la loro priorità a meno che non si tratti di una invasione di vespe oppure di un nido situato in posizioni non facili da raggiungere senza il loro aiuto.



Nido di vespe: chi chiamare

Veniamo subito al nodo della questione. Da soli si può non avere il coraggio, o il fisico, per agire, ma è importante sapere che vanno chiamate imprese specializzate per farlo rimuovere. I vigili del fuoco operano a titolo gratuito e proprio per questo spesso vengono chiamati anche per situazioni non di emergenza. Ci sono però delle linee guida stabilite dal Ministero dell’Interno che ben spiegano che i vigili del fuoco non si occupano più di rimozione di alveari o di nidi di vespe o calabroni.

Per orientarsi al meglio ci si può rivolgere alla propria ASL, come se si trattasse di una disinfestazione, ci sono anche altre realtà di volontariato che danno una mano a chi si trova a fronteggiare un nido di vespe e non è attrezzato.

Nido di vespe: chi chiamare 

Nido di vespe nella tapparella

Le tapparelle, le imposte delle finestre, i cassettoni, sono luoghi molto apprezzati dalle vespe che vi costruiscono il nido a nostra insaputa. E’ bene quindi fare un controllo ogni tanto, mirato a cogliere eventuali segnali di “inizio costruzione” come ad esempio delle briciole di terra sul davanzale. Se individuiamo un nido di vespe nelle tapparelle, valutiamone le dimensioni. Se è piccolo, non è difficile rimuoverlo ed è bene agire subito per evitare che diventi di dimensioni imbarazzanti.

Ci sono anche delle mosse per prevenire il danno e scoraggiare le vespe come ad esempio effettuare la pacciamatura della superficie del terriccio usando materiali naturali come cortecce e fibra di cocco. Questo procedimento impedisce alle vespe di prendere la terra dai vasi per costruire il proprio nido e fa sì che questo insetto vada da un’altra parte ad abitare. Lo stesso metodo può essere utilizzato anche in orti e aiuole.

Nidi di vespe da eliminare

Quando i nidi di vespe sono ragionevolmente piccoli possono essere rimossi in modo abbastanza veloce e pratico, meglio però agire negli orari in cui gli insetti non si trovino all’interno per evitare delle “ribellioni” dolorose. Indossiamo guanti e attrezziamoci con un sacchetto in cui lasciare cadere il nido, poi lo si brucia o lo si getta in un luogo sicuro, l’importante è rimuoverlo!

Possiamo aiutarci con un bastone se il nido si trova in una posizione scomoda, facendolo cadere per poi gettarlo via. Se invece il nido di vespe è di grandi dimensioni allora è meglio chiamare una ditta specializzata, spesso lo sono anche le ditte di giardinaggio, l’importante è che siano specializzate e con tutte le attrezzature a norma.

Nidi di vespe da eliminare

Nido di vespe: cosa fare

Oltre a rimuovere i nidi di vespe che esistono in casa o in giardino, senza che diventino troppo grandi, è bene sorvegliare il proprio “territorio” in modo che questi insetti non prendano l’abitudine di traslocare dalle nostre parti. Se si riesce a individuare un nido in costruzione quando non è ancora terminato, rimuoverlo è una cosa immediata.

Nido di vespe sotto terra

Sembra strano ma le vespe possono costruire i nidi anche sottoterra o quasi, a filo. In questo caso possiamo anche utilizzare una “pozione” naturale che le caccia. Si tratta di un mix di aceto e zucchero che serve sia per prevenire la formazione del nido di vespe, sia per catturare le vespe già impegnate nella sua costruzione. Per prepararlo prendiamo un secchiello o una ciotola con dell’acqua zuccherata, mescoliamola con un po’ di aceto e di detersivo per i piatti. Sentendo il dolce dello zucchero le vespe arriveranno ad assaggiare e verranno stordite dall’aceto.

Nido di vespe sotto terra 

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 2 agosto 2018