Miele biologico

 

Il miele può essere definito un prodotto 100% naturale dato che non c’è la manipolazione dell’uomo nella produzione…….solo fiori e api! Ma il miele può essere anche biologico. Ecco le caratteristiche del miele biologico.

Miele biologico, la normativa
Nella produzione del miele biologico devono essere rigorosamente rispettate alcune norme di legge. La principale fonte normativa in materia di biologico è il Regolamento N. 834/2007 del 28 giugno 2007 che disciplina la produzione biologica e l’etichettatura dei prodotti biologici.
Le norme che regolano la qualità del miele biologico:

  • non vi devono essere nel raggio di 3 km dalla posizione degli alveari, discariche, strade ad alta percorrenza, impianti industriali, frutteti specializzati o colture estensive
  • le arnie devono essere costruite con materiali naturali, devono essere anche naturali gli altri materiali utilizzati
  • è vietata la distruzione delle api come metodo connesso alla raccolta dei prodotti dell’apicoltura
  • non è consentito usare trattamenti con antibiotici, antiparassitari e con qualsiasi altro prodotto che lasci residui nel miele o nella cera
  • la cera che viene introdotta nel nido, deve essere esente da residui: la cera utilizzata in regime di agricoltura biologica deve essere certificata da analisi chimiche che ne garantiscano l’assenza da residui chimici
  • è vietata la microfiltrazione, miscelazione, pastorizzazione: quest’ultima tecnica evita la cristallizzazione del miele che denatura tutti gli enzimi, vitamine, proteine e di conseguenza tutto ciò che di salutare ha il miele
  • è assoluamente proibito l’utilizzo di organismi geneticamente modificati: la presenza accidentale di OGM deve essere in misura non superiore allo 0,9%

Miele biologico, il marchio
Hanno il marchio biologico solo le confezioni di miele che contengono almeno il 95% di ingredienti biologici, le confezioni di miele non bio possono comunque riportare gli eventuali ingredienti biologici.

Il miele è indicato a chi è in regime dieta. Esso infatti fornisce calorie immediatamente disponibili e non dannose per l’organismo, poichè gli zuccheri che lo compongono, fruttosio e glucosio, non devono essere scomposti dal fegato.

Insomma, il miele biologico, ha infinite proprietà benefiche per l’organismo, dalla pelle agli organi interni, senza trascurare il piacere che ne ricava il palato.

Pubblicato da Anna De Simone il 2 giugno 2013