Macingo, il trasporto moto che taglia costi e CO2

trasporto moto

Chi si è trovato a dover trasportare una moto sa che si tratta di una missione molto complessa!

In primis bisognerà individuare i corrieri che offrono questo servizio e in secondo luogo bisognerà fare i conti con le tariffe onerose. I costi per trasportare una moto possono essere molto scoraggianti, eppure chi vuole portare le due ruote in vacanza con sé (anche all’estero) non ha molte scelte.

Chi intende provvedere al trasporto moto in autonomia, magari si starà chiedendo a quanto ammontano i costi per trasportare una moto in treno o in nave… Il discorso non è così semplice, infatti è da diversi anni che non è più possibile trasportare moto in treno (Trenitalia ha abolito il servizio e Italo non l’ha mai offerto!); per quanto riguarda il trasporto moto in nave, bisognerà pagare il transito per la moto oltre a dover fare un biglietto per sé dato che bisognerà provvedere personalmente al carico e scarico del veicolo.

Allora spedire una moto è impossibile? 
Per fortuna no, esistono servizi innovativi e in grado di offrire il trasporto moto a costi contenuti.

Trasportare moto a costi bassi e tagliando CO2

Secondo a una stima Eurostat, più del 25% dei mezzi pesanti presenti sulle nostre strade transita completamente vuoto e più del 50% ha ancora spazio per caricare merci.

In pratica la stima Eurostat ci dice che per ottenere un trasporto moto a basso costo ci basterebbe contattare quei trasportatori che stanno coprendo, a carico vuoto, la tratta di nostro interesse!

Per fortuna esiste un servizio che ci consente di contattare proprio quel trasportatore. Il servizio in questione si chiama Macingo.

Macingo mette in contatto chi ha l’esigenza di spedire una moto con i trasportatori che hanno spazio a disposizione sui propri mezzi. Con Macingo vincono tutti perché tale sistema garantisce:

  • un guadagno extra al trasportatore,
  • un grosso risparmio per chi ha necessità di trasportare la moto,
  • un taglio netto di emissioni nocive, così vince anche l’ambiente.

Il servizio può metterci in contatto con trasportatori che coprono la rete nazionale o internazionale, così da poter spedire la moto anche all’estero.

Come trasportare la moto a basso costo

Il servizio Macingo può essere visto un po’ come il car sharing delle spedizioni e funziona con la stessa facilità e lo stesso vantaggio in termini di costi. Per spedire una moto con Macingo bisognerà compiere due passi:

  1. Registrarsi al sito www.macingo.com
    la registrazione vi ruberà anche meno di 30 secondi!
  2. Inserire i dati del trasporto di vostro interesse, vale a dire:
    – partenza e destinazione della moto da trasportare
    – modello della moto
    – quando, tempistiche di spedizione

Più dettagliata sarà la richiesta e maggiori informazione si trasmetteranno ai trasportatori. Se riuscite, insieme al modello della moto, inserite anche le dimensioni del veicolo.

La vostra necessità di trasporto moto sarà trasmessa a un gran numero di trasportatori che potranno farvi le loro proposte. La richiesta di trasporto moto è gratuita e ai preventivi ricevuti non è seguito alcun obbligo. Nelle informazioni potete anche inserire un prezzo indicativo così da evitare di ricevere preventivi troppo lontani dalle vostre aspettative.

Per tutte le informazioni e richiedere il vostro preventivo, è disponibile la pagina: Trasporto Moto di Macingo

Consigli per trasportare la moto in piena sicurezza

In genere, prima di spedire la vostra moto, i meccanici consigliano di drenare via tutti i liquidi, questo significa svuotare il serbatoio del carburante, quello dell’olio e qualsiasi altro fluido.

Un’altra premura consiste nell’abbassare la pressione degli pneumatici, questo aiuterà il telaio ad assorbire meglio le vibrazioni generate durante il tragitto. Attenzione! Non dovete sgonfiare le gomme ma solo diminuirne la pressione così da rendere gli pneumatici più morbidi e flessibili.

Se dovete spedire la moto in Germania in pieno inverno, staccate la batteria! Se la destinazione del viaggio della vostra moto è un luogo molto freddo, staccare la batteria proteggerà l’intero impianto elettrico del veicolo.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 marzo 2017