L’autostrada per biciclette

Immaginate una pista ciclabile lunga 60 km e larga cinque metri, dove quotidianamente possono spostarsi in bicicletta, circa 2 milioni di persone risparmiando così carburante e vivendo sempre più a impatto zero. In Germania non ci vuole immaginazione per concepire tutto ciò, è infatti stato proposto un progetto dall’azienda di trasporti urbani di Ruhr. La prima autostrada per biciclette verrà costruita su una corsia parallela a una delle autostrade più trafficate della Germania, la A40 che collega Dortmund a Duisburg, nel cuore di Ruhr, una delle aree più popolate del Paese.

Il tratto che sarà affiancato dalla pista ciclabile, per l’intensità del traffico che si genera quotidianamente, è stato soprannominato “l’Autobahn delle lumache”. Jens Hapke è il dirigente dei trasporti urbani di Ruhr e commenta così il progetto della Radler B1, la prima autostrada per biciclette: “nella zona vivono più di due milioni di persone, molte delle quali già oggi spesso preferiscono usare la bicicletta anziché l’auto per spostarsi ogni giorno da pendolari“. L’intensità del traffico e il costante bollino rosso, ha innescato un meccanismo che vede la popolazione preferire la bicicletta all’auto. Di sicuro un mezzo di trasporto più ecologico, più salutare e più economico. La Radler B1 sarà asfaltata, si svolgerà totalmente su territorio pianeggiante e sarà libera da incroci e ben illuminata.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 gennaio 2012