Lasagne dell’orto

Mangiamo troppa carne e poca verdura. Visti gli enormi vantaggi dei vegetali, i nutrizionisti consigliano di consumarli tutti i giorni della settimana: le verdure fanno sempre bene alla salute. In tema di alimentazione sana abbiamo una possibilità in più, che consiste nell’affidarsi al consumo di prodotti tipici di stagione e meglio ancora biologici, ricchi di sostanze essenziali per il nostro organismo. Mangiare sano e biologico fa bene alla salute! Ecco l’orto a tavola con una sfiziosa e semplice ricetta, lasagne dell’orto: ottima per i picnic e gite, è buona anche servita fredda!

Lasagne dell’orto. Gli ingredienti per 4 persone

  • 220 grammi di lasagne all’uovo a sfoglia sottile
  • 300 grammi di melanzane
  • 200 grammi di zucchine
  • 200 grammi di peperoni
  • 1 confezione di besciamella
  • 100 grammi di farina
  • 100 grammi di basilico
  • 30 grammi di pinoli
  • 30 grammi di burro
  • 1 pomodoro San Marzano
  • olio extravergine d’oliva
  • uva passa
  • pangrattato
  • sale e pepe

Lasagne dell’orto. La preparazione

Tostare i pinoli in una padella antiaderente. Metterli nel vaso del frullatore e aggiungere il basilico tritato, poco sale grosso, l’uva passa e 3 cucchiai d’olio. Frullare per 5 minuti unendo altro olio a filo fino a ottenere un pesto consistente.

Tagliare a fette le melanzane e le zucchine dopo averle lavate e pelate. Lavare i peperoni e tagliarli a listelli.

Imburrare una pirofila e rivestirla con le sfoglie di pasta lasciandole debordare.

Fare uno strato con un terzo di besciamella , un terzo di pesto, metà melanzane, zucchine e peperoni. Coprire con altre sfoglie e ripetere l’operazione. Ripiegare i lembi di lasagna all’interno e coprire con altra pasta. Fare un ultimo strato di pasta e coprire con la besciamella e il pesto. Disporre a raggiera alcune fette di verdura a scelta alternandoli con fettine di pomodoro. Spolverizzare con del pangrattato verdura e pomodoro, salare leggermente la superficie delle lasagne e cuocere in forno a 180 gradi per 20 minuti.

Lasciare riposare dieci minuti a temperatura ambiente prima di servire.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 agosto 2012