La Notte dei Ricercatori vede il giorno sul Lambro

Uno scorcio del LambroIl giorno dopo “La notte dei ricercatori” è il titolo di un’iniziativa ecologica per la salvaguardia del Lambro, il fiume che snodandosi tra le province di Como, Monza e Brianza, Milano e Lodi attraversa un’area tra le più industrializzate d’Italia. Ad organizzarla, sabato 29 settembre, nel Parco della Villa Reale di Monza, è l’Istituto di Ricerca sulle Acque (IRSA) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

La notizia ha un antefatto. In Lombardia il CNR quest’anno ha promosso per la prima volta, assieme al Politecnico di Milano e numerose Università, Fondazioni ed Enti, l’ormai tradizionale “Notte dei Ricercatori”, che venerdì 28 settembre si tiene in contemporanea in oltre 400 città europee.

In occasione dell’evento nazionale, l’Istituto di Ricerca Sulle Acque (Unità Organizzativa di Supporto di Brugherio) ha pensato di dare il proprio contributo alla diffusione della conoscenza delle capacità di ricerca organizzando “Il giorno dopo ‘La notte dei ricercatori’”, che oltre ad avere un titolo eloquente si pone un obiettivo immediatamente tangibile.

La giornata punta infatti a favorire l’incontro dei cittadini, degli studenti e di tutti coloro che amano e desiderano la salvaguardia del Fiume Lambro con il mondo della ricerca che da anni osserva e studia il corso d’acqua, un tempo habitat di numerosi pesci che oggi poco alla volta cominciano a rivedersi in alcuni tratti.

I ricercatori scenderanno in campo con i loro strumenti di indagine per effettuare misure, prelievi, analisi fisiche e chimiche delle acque e osservare gli organismi che vivono e proliferano nei corpi acquatici e nei loro sedimenti.

I visitatori potranno interagire con i ricercatori partecipando alle misure, osservare i sistemi informatici utilizzati nelle indagini, ma soprattutto informarsi sul funzionamento degli ecosistemi acquatici, sul grado di salute del Fiume Lambro e sulle prospettive di risanamento, sullo stato dei laghi lombardi ecc.

Infine, grazie ai circa 50 anni di attività di studio e ricerca dell’IRSA sul fiume Lambro, dalla sorgente alla foce nel fiume Po, verranno presentate specifiche informazioni sullo stato del fiume e del Lago di Pusiano, formato proprio dalle acque del Lambro, ai piedi del Triangolo Lariano.

Il ritrovo per Il giorno dopo La Notte dei Ricercatori è alle ore 15.00 nel Parco della Villa Reale di Monza – Ponte dei Bertoli – ingresso pedonale di Villasanta

Pubblicato da Michele Ciceri il 10 settembre 2012