Guida all’uso della vaporiera elettrica

vaporiera elettrica

Guida all’uso della vaporiera: tempi di cottura dei cibi, aggiunta di aromi e tutti i dettagli su come usare una vaporiera da cucina.



Tra i metodi di cottura che lasciano quasi inalterate le proprietà nutrizionali degli alimenti vi è la cottura a vapore. In commercio esistono diversi tipi di vaporiere e ognuno di questi ha una guida all’uso tutta sua. Per la guida all’uso della vaporiera classica (con cestello in acciaio o cestello di bamboo; per intenderci, quella che si posiziona sul fornello a gas della cucina) vi rimandiamo all’articolo cottura al vapore, come si fa? 

Mentre per la vaporiera da forno a microonde vi rimandiamo all’apposito articolo Cucinare a vapore nel microonde.

In questa pagina ci occuperemo della vaporiera elettrica con una precisa guida all’uso della vaporiera. Nelle nostre spiegazioni ci rifaremo al modello Philips HD9150/91 Avance Collection, decisamente semplice e intuitivo da usare. Le vaporiere elettriche di ultima generazione presentano un timer e dei selettori rapidi che ci consentono di scegliere la modalità (intensità di vapore e tempi di cottura) più adatta all’alimento che vogliamo cuocere, così la nostra guida all’uso della vaporiera elettrica si estende a tutti i modelli analoghi.

Abbiamo scelto la Philips HD9159/91 per semplice praticità: anche io ne posseggo una quindi avendola già usata, spiegarvi come funziona è di gran lunga più semplice.

Le vaporiere elettriche sono dotate, di solito, di 3 cestelli per cuocere più alimenti simultaneamente. Sul display multifunzione della vaporiera elettrica Philips è possibile scegliere la cottura per un singolo cestello o la modalità di cottura multipla, per due o tre cestelli.

Il display multifunzione rappresenta l’accesso a tutti i comandi della vaporiera elettrica ma non preoccupatevi, i comandi non sono poi così numerosi! Chi sa usare un forno a microonde non avrà bisogno di alcuna guida all’uso perché le modalità di gestione di tempi e intensità sono le medesime:

  • si seleziona il tipo di alimento
  • si seleziona la quantità di alimento da cuocere
  • la vaporiera elettrica fa partire automaticamente un timer gestendo in autonomia i tempi di cottura in base alla quantità selezionata e al tipo di alimento.

Molto semplice vero? 

Prima di avviare qualsiasi comando, però, sarà necessario riempire la base della vaporiera con dell’acqua. Le vaporiere elettriche di ultima generazione dispongono di apposito misurino, quindi anche in questo caso non dovremo fare altro che attenerci a dei dosaggi pre-indicati sul dosatore.

Tra le funzioni extra della vaporiere elettrica Philips c’è la possibilità di aromatizzare le vivande mediante un infusore di aromi. Tale optional può restituire dei risultati sorprendenti, vi basterà pensare che il processo di estrazione degli oli essenziali prevede proprio la distillazione per vapore!

Prima di aggiungere il cestello contenente gli alimenti da cuocere, basta inserire i propri aromi (e spezie!) preferiti nel sistema a infusione della vaporiera elettrica Philips, gli alimenti saranno accompagnati da un sapore delizioso!

Pubblicato da Anna De Simone il 8 luglio 2015