Giardinaria a Castello Quistini

giardinaria

Piante, fiori, arredo per la casa e il giardino, artigianato, oggetti artistici e – per fare pausa – un’area ristoro intitolata La cucina dei fiori con piatti a base di vegetali. Tutto questo è Giardinaria, il 24 e 25 maggio a Rovato in Franciacorta (Brescia), evento-mostra-mercato organizzato dall’Associazione Florovivaisti Bresciani in collaborazione con la location di Castello Quistini e il Comune di Rovato.

È la seconda edizione per Giardinaria, che si conferma un momento interessante nel panorama delle manifestazioni green dedicate al mondo del giardinaggio. Qui si trova e può vedere il meglio del florovivaismo, dell’arredo per esterni e delle attrezzature per la cura del verde in casa e attorno a casa.

Giardinaria cade a maggio con la fioritura delle rose, da ammirare in una collezione di 1.500 varietà in vaso tra antiche, moderne, inglesi e ad alberello. E poi piante cactacee, ortensie, orchidee da interni e da giardino, sia stagionali sia perenni, piante officinali e piante rare.

Una sezione particolare Giardinaria la dedica alle ‘piante del benessere’, dove non mancano il Goji, l’Asima Troloba, il mirtillo siberiano e la èpianta del tè. E poi 320 varietà diverse di Agapanthus e bulbi in grande varietà, tuberi e rizomi, assieme a una curatissima collezione di spezie in un’ambientazione in stile provenzale.

Castello Quistini, che ospita Giardinaria, è un’azienda agricola specializzata in rose antiche. Meta conosciuta dagli appassionati di queste piante, del verde e delle gite all’aria aperta, il Castello offre al visitatore un roseto in labirinto all’italiana, suddiviso in aree a tema che raccontano la storia della rosa dalle origini a oggi.

Pubblicato da Michele Ciceri il 12 maggio 2014